Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconNews
line break icon

Danni al Dna, effetti collaterali, scarsa efficacia: tutte le bugie dei no vax

WEB2-DOSES-VACCIN-AFP-080_HL_FSCHEIBER_1387543.jpg

Frédéric Scheiber / Hans Lucas / Hans Lucas via AFP

Dosi del vaccino AstraZeneca contro il Covid-19.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 19/07/21

Un docente di storia della medicina intervistato da Avvenire tranquillizza sulle informazioni false fatte circolare da chi è ossessionato dai vaccini anti Covid

Un mare di bufale che hanno l’obiettivo di sfiduciare le persone a farsi il vaccino: sono quelle che fanno circolare quotidianamente i cosiddetti no vax, persone contrarie e ossessionate dai vaccini e in particolare da quello anti Covid.

Il professor Andrea Grignolio, docente di Storia della medicina e Bioetica, all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e Cid-ethics al Cnr, spiega come smontare le tesi dei no vax, fatte circolare in modo capillare sopratutto sui social network. 

VACCINE

Le due categorie di “no vax”

«Ci sono due categorie – dice in un’intervista ad Avvenire (19 luglio) gli “esitanti” che, in periodo non pandemico, sono il 10-15% della popolazione e oggi il 20-30%, non si immunizzano ma sono aperti al dialogo; e poi i no vax che in periodo non pandemico si stimano nel 3-5% e oggi sono tra il 7 e il 10%: sono inconvincibili, fanno dell’antivaccinismo una marca identitaria».

I no vax: vaccini poco affidabili prodotti in tempi record

I no vax sostengono che i vaccini anti covid sono stati prodotti e autorizzati in tempi ristretti. Quindi non sono affidabili.
«Per i vaccini – premette il professore Vignolio – questa critica è sempre stata sollevata, anche dopo sperimentazioni standard. In questo caso, invece degli abituali 3-5.000 volontari ne sono stati utilizzati almeno tre volte di più. E quando ormai siamo a milioni di dosi somministrate i riscontri sono positivi».

Ma chi non ha fiducia nei vaccini, fa notare Avvenire, insiste sul fatto che i veri problemi si verificheranno in futuro.
«Il meccanismo psicologico dei no vax è sempre quello – ribatte il docente di Storia della medicina – non potendo dimostrare effetti avversi nel presente rimandano al futuro, cioè ad un tempo indimostrabile. Questo è un classico delle bufale no vax».

I no vax: effetti collaterali pericolosi per chi fa il vaccino

«L’Aspirina – spiega l’esperto – ha un numero di reazione avverse superiore di 2.500 rispetto al vaccino. Mangiare uova è più rischioso. Noccioline, arachidi, latte hanno provocato conseguenze peggiori. I farmaci hanno rischi. Ma in medicina occorre pesare il rischio con il beneficio. Almeno sulla carta».

«Il nostro cervello – prosegue Vignolio – ha grande difficoltà a pesare i rischi con i benefici, è “disadatto”. Per questo tanti genitori, messi di fronte alla scelta di vaccinare o meno i figli, decidono di non decidere, cioè non scelgono».

I no vax: i vaccini incidono sul Dna

«Anche questo non è vero – replica il docente del San Raffaele -. Nessuno dei vaccini in circolazione interagisce con il nucleo della cellula dove risiede il Dna, di conseguenza non c’è possibilità di modificazione del codice genetico. È un’altra bufala. Tuttavia, quando abbiamo letto che i vaccini – sia quelli a vettore virale, sia quelli a Rna – erano stati definiti “genetici”, siamo tutti saltati sulla sedia». 

Quando si usa la parola “genetica” «si va incontro ad un’ondata di rifiuto, come nel caso, anche questo errato, degli Ogm. Perché l’idea che il nostro organismo possa essere modificato è la paura di Frankenstein, è la paura della scoperta che sfugge di mano, altera il destino umano e finisce o per sottometterlo, o deviarlo. È una paura ritornante che toglie lucidità rispetto alla falsità di cui si parla».

Le altre bufale dei no vax

La lista di disinformazione dei no vax prosegue con un’altra fake news che Vignolia rileva:  

«Bella la battuta di chi si fa fotografare poco dopo la puntura e dice: “Ora il mio cellulare prende meglio”, alludendo al fatto che il vaccino contenga un nanochip 5G, che sarà in grado di controllarci. Ma, come le dicevo, anche le battute possono far breccia negli sprovveduti e diventare “realtà”. Eppure anche questa idea è ciclica, penso alle critiche della vaccinazione antivaiolosa nell’Inghilterra dell’’800 dove ci si scagliava contro lo Stato che inoculava qualcosa di sconosciuto nel corpo dei cittadini. Oggi questa idea viene integrata dalle teorie complottiste e cospirative attraverso i social».

Tags:
Tutto sui vaccini anti COVID-19vaccini
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni