Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconStorie
line break icon

Un uomo ritrova la Medaglia Miracolosa nell’oceano dopo averla persa in vacanza

MEN METAL DETECTING

Courtesy of Katie Marino

Zoe Romanowsky - pubblicato il 16/07/21

È stato come cercare un ago in un pagliaio, ma per Dio nulla è impossibile

Gerard Marino ha portato al collo una Medaglia Miracolosa da sempre. È stata un regalo di sua madre, che ha dato a tutti i suoi figli delle Medaglie Miracolose quando erano molto piccoli. I genitori di Gerard hanno consacrato il loro rapporto alla Madonna della Medaglia Miracolosa quando erano fidanzati, e in seguito le hanno consacrato tutta la loro famiglia. Gerard, chiamato Gerard Majella dal santo omonimo, è il 15° di 17 figli.

Quando Gerard stava nuotando nell’oceano dieci anni fa ha perso la sua preziosa medaglietta, ma una delle sue figlie l’ha ritrovata sepolta sotto la sabbia quando ha visto qualcosa luccicare nell’acqua tra le onde. Recuperarla è stato come trovare un ago in un pagliaio, ma Gerard, 46 anni, non ha mai pensato che sarebbe stato destinatario di quel piccolo miracolo per ben due volte.

MAN WOMAN SMILING

Negli ultimi cinque anni, Gerard, la moglie Katie e le loro cinque figlie sono andati in vacanza a Naples, Florida (Stati Uniti), e nell’ultimo viaggio Gerard è andato un giorno in spiaggia con le bambine. L’acqua era calma, e le figlie stavano facendo snorkeling. Lui era in acqua fino alla vita quando hanno avvistato un delfino. Quando è andato a prendere il cellulare per scattare una foto, la catenina si è staccata e la medaglia è scomparsa sotto l’acqua. Gerard l’ha cercata ovunque ma non è riuscito a trovarla. La perdita lo ha rattristato molto, visto che la madre è morta un paio di anni fa.

Non volendo rinunciare alla speranza, Gerard ha iniziato a cercare online dove affittare dei metal detector e ha trovato un servizio che raccomandava un uomo di nome Tony. Era il 4 luglio, un weekend di festa negli Stati Uniti, e una domenica, ma in 30 minuti Tony era fuori dall’alloggio dei Marino pronto a mettersi all’opera. Già quello sembrava un miracolo.

Mentre Tony cercava nell’oceano, Gerard pregava. Poi Tony ha dato a Gerard il suo secondo metal detector perché potesse dare una mano. Nel frattempo, Katie e le figlie sono andate a Messa, pregando che riuscissero a trovarla. “Soprattutto la mia figlia minore pregava molto intensamente la Madonna”, ha affermato Katie.

Gerard aveva perso la medaglia verso le 7.30, e l’ha ritrovata alle 11.00.

“L’ho visto fermarsi, inginocchiarsi e tirarla fuori dall’acqua”, ha commentato Katie. “È stato un dono non solo che si stata ritrovata, ma anche che l’abbia trovata lui… Era sopraffatto dall’emozione”.

MAN SMILING RELIGIOUS MEDAL

Dopo aver abbracciato il marito, Katie è corsa verso Tony lungo la spiaggia esclamando “L’ha trovata! L’ha trovata!” Tutti hanno iniziato ad applaudire, visto che molti erano a conoscenza della storia.

Tony ha chiesto se potevano tutti recitare una preghiera di ringraziamento. Ha abbracciato Gerard e Katie e li ha guidati nella preghiera, chiedendo protezione per il resto della loro vacanza. Ha anche detto loro che non voleva essere pagato. Gerard, però, ha insistito, e lo ha pagato anche più di quanto avevano concordato. I due sono diventati amici, e Katie dice che crede che rimarranno in contatto.

Katie dice che aver visto la scena è stato molto significativo. “È stato così importante che le mie figlie testimoniassero la forza della preghiera e quanto Dio e la nostra Beata Madre siano presenti nei piccoli dettagli della nostra vita quotidiana”.

Per Gerard è stato un promemoria dell’importanza di confidare in Dio e non arrendersi mai – e anche del fatto che la sua Mamma celeste e quella terrena sono sempre lì per lui, pronte ad aiutarlo.

Tags:
medaglia miracolosa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni