Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Santa Inquisizione: il materiale negli archivi non coincide con la leggenda nera

VATICAN SECRET ARCHIVES

GIOVANNI CIARLO / VATICAN SECRET ARCHIVES / AFP

Xavier Le Normand - i.Media per Aleteia - pubblicato il 16/07/21

Cos’è l’Inquisizione?

Innanzitutto bisogna sapere che sono esistite tre Inquisizioni diverse. In primo luogo c’era l’Inquisizione medievale, una prerogativa di vescovi o delegati papali per casi particolari. L’episodio più famoso è la crociata contro gli albigesi nel XIII secolo.

Ci sono poi state le Inquisizioni spagnola e portoghese, le prime a centrarsi su un Paese.

Infine c’è stata l’Inquisizione romana, fondata nel 1542 da Paolo III per essere un organo centrale della Santa Sede per controllare il dissenso religioso. Essendo pontificia, aveva giurisdizione universale, ovvero copriva il mondo intero. Non agiva nel territorio delle Inquisizioni spagnola e portoghese, e quindi non ha operato neanche nelle Americhe. Nel 1908, l’Inquisizione romana ha lasciato il posto al Sant’Uffizio, predecessore della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Perché il cardinale Joseph Ratzinger, all’epoca prefetto della Congregazione e futuro Papa Benedetto XVI, ha voluto aprire questi archivi?

Fino a vent’anni fa, i nostri archivi erano in larga misura chiusi alle consultazioni. Era l’ultima area degli archivi vaticani a non essere mai stata aperta; la maggior parte era stata aperta alla fine del XIX secolo. Nel 1998 il cardinale Ratzinger, dopo varie richieste, ha deciso che era il momento di aprire l’archivio ai ricercatori.

Chiunque abbia un diploma riconosciuto che certifichi la propria capacità di leggere questi documenti – e che non sia mosso da semplice curiosità – può venire negli archivi. Non ci sono discriminazioni per ideologia, religione o nazionalità.

Come archivista, posso dire che il bilancio è molto positivo, soprattutto per il clima di collaborazione che si è creato tra l’istituzione e il mondo accademico.

  • 1
  • 2
Tags:
inquisizione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni