Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 21 Maggio |
San Bernardino da Siena
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Che c’entrano le parate di Donnarumma con il Covid? Lo spiega un teologo

000_9ER4UW.jpg

Paul ELLIS / POOL / AFP

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 15/07/21

“Prima ancora che di frecce al nostro arco, abbiamo bisogno di scudi, ovvero di “reti di protezione”, dice Pino Lorizio

Le parate di Gigio Donnarumma agli Europei, le notti magiche degli italiani e la lotta alla pandemia. Il teologo Pino Lorizio su Famiglia Cristiana (12 luglio), collega questi fatti come metafora della nostra vita. 

Le notti “magiche”

«In questo senso – dice il teologo – il ritornello delle “notti magiche”, che si vivono “aspettando un goal”, può legittimamente subire una metamorfosi, visto l’andamento di questi europei: “Notti magiche, aspettando una parata”, quella decisiva. Alla fine, più che di goal, abbiamo avuto bisogno di parate, soprattutto sui rigori e così il portiere diventa il mito/simbolo di un percorso, che ci spinge fuori dai campi di gioco e ci porta nella realtà».

000_9ER8MH.jpg
Jorginho è stato tra i protagonisti della vittoria dell’Italia all’Europeo.

“Reti di protezione”

Un percorso, fatto da tante parate decisive come quelle di Donnarumma, che Pino Lorizio incrocia con la pandemia. Quest’ultima, afferma il teologo, «ci ha insegnato che più che a far male, attaccare, sconfiggere l’altro, a lavorare perché non ci si faccia male. Prima ancora che di frecce al nostro arco, abbiamo bisogno di scudi, ovvero di “reti di protezione”, quali quelle che la medicina si sforza di approntare perché non soccombiamo di fronte a questo attacco improvviso, inatteso e micidiale che è stato ed è il covid». 

Difesa poco incisiva 

«C’è chi non si è difeso abbastanza – conclude il teologo – ed ora sta subendo rimbalzi epidemici che, se non fanno vittime o non determinano ricoveri in terapia intensiva, tuttavia infettano le persone e i gruppi. A fronte di questa aggressività, tendente a sottovalutare l’avversario, c’è chi sa difendere la propria porta, attivando una rete di protezione, quale quella che dobbiamo continuare a sostenere in questo inizio di “estate italiana”».

Tags:
calcioeuropei di calcio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni