Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconChiesa
line break icon

La croce che il Papa ha baciato prima di sottoporsi all’intervento chirurgico

POPE FRANCIS

iglesiadesantiago.cl

Pablo Cesio - pubblicato il 09/07/21

È originaria del Cile, ed è una croce pettorale realizzata con i resti di legno della parrocchia La Asunción, distrutta durante i disordini sociali del 2019

Domenica 4 luglio, prima che si sapesse che Papa Francesco sarebbe stato sottoposto a un intervento chirurgico presso il Policlinico Gemelli di Roma per una stenosi diverticolare del colon, si è verificato un gesto che è passato perlopiù inosservato.

Secondo quanto ha reso noto la Chiesa di Santiago del Cile attraverso un articolo firmato da Enrique Astudillo Baez, il vescovo ausiliare di Santiago, monsignor Alberto Lorenzelli, ha consegnato a Papa Francesco una croce pettorale realizzata con i resti di legno della parrocchia cilena de La Asunción, distrutta durante i disordini sociali del 2019.

Immagini degli attacchi alle chiese in Cile:

La croce, si aggiunge, è stata realizzata con pezzi di legno raccolti da docenti e alunni del Duoc UC, l’istituto professionale cileno creato come fondazione dalla Pontificia Università Cattolica del Cile.

Il Papa l’ha baciata e si è emozionato

L’immagine diffusa di recente mostra il Papa che prende la croce e la bacia. Monsignor Lorenzelli ha spiegato che il Pontefice è rimasto molto emozionato ricevendola, e ha aggiunto:

“Ha un significato profondo di una chiesa che è stata bruciata in un momento particolare, di una ferita profonda che ha vissuto la Chiesa, ma anche il popolo del Cile di fronte a questi fatti, e l’ho fatto presente al Santo Padre”.

  • 1
  • 2
Tags:
cilecroceinterventopapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni