Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco è ricoverato nella stessa stanza in cui rimase San Giovanni Paolo II

Statue John Paul II

Ma. Paola Daud

José Miguel Carrera - pubblicato il 07/07/21

Si tratta della seconda operazione a cui il Papa 84enne si sottopone da quando è stato eletto al pontificato nel 2013

Papa Francesco è ricoverato nella stessa stanza del Policlinico Gemelli in cui rimase San Giovanni Paolo II dopo essere rimasto vittima dell’attentato in Piazza San Pietro il 13 maggio 1981. Dopo quell’episodio drammatico, il Pontefice polacco venne ricoverato varie altre volte nel corso del suo pontificato al Gemelli, al punto che arrivò a definirlo il “terzo Vaticano”, dopo il Palazzo Apostolico e la residenza di Castel Gandolfo, a 30 chilometri da Roma.

Secondo quanto riportato dalla Catholic News Agency (CNA), la stanza in questione può essere individuata dai passanti per via delle cinque finestre con le persiane bianche. È al 10° piano dell’ospedale, in un’ala riservata ai Pontefici.

Francesco si sta riprendendo da un intervento realizzato domenica 4 luglio per la rimozione parziale del colon. Secondo il quotidianoIl Messaggero, delle complicazioni hanno costretto i medici a optare per un intervento più invasivo rispetto alla laparoscopia progettata inizialmente. L’operazione è durata circa tre ore.

Si tratta del secondo intervento a cui il Papa 84enne si sottopone da quando è stato eletto al pontificato nel 2013. La prima, di cataratta, è avvenuta nel 2019.

Martedì 6 luglio, la Sala Stampa della Santa Sede ha comunicato che Francesco ha trascorso bene la notte, ha fatto colazione, letto i giornali e si è alzato per camminare. Secondo il portavoce, Matteo Bruni, gli esami clinici del Pontefice hanno dato buoni risultati.

Bruni ha aggiunto che si prevede che il Papa resti sette giorni in ospedale.

Nelle prossime settimane, l’unico evento pubblico programmato è l’Angelus domenicale. Le udienze generali del mercoledì verranno sospese per il mese di luglio, come già avveniva abitualmente per via del periodo estivo.

Tags:
ospedalepapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni