Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Dicembre |
San Francesco Saverio
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

La leggenda romantica e tragica dietro i rintocchi della cattedrale di Metz alle 21.50 di ogni sera

Cathédrale Saint-Etienne de Met

© Philip Bird LRPS CPAGB - Shutterstock

Caroline Becker - pubblicato il 06/07/21

Le campane di una cattedrale francese suonano a un'ora insolita. Ecco perché

Ogni sera, cominciando alle 21.50, sulla cima della torre della cattedrale di Metz (Francia), una delle tre piccole campane, chiamata “Anne de Turmel”, suona regolarmente per cinque minuti. I residenti ci sono abituati, e probabilmente non ci fanno neanche più caso. Ma perché questa campana suona a un’ora così strana?

Per capirlo, bisogna andare un po’ indietro nel tempo. Una leggenda racconta che nel XIX secolo Annne, la figlia di Joseph de Turmel, sindaco di Metz dal 1816 al 1830, era fidanzata con un uomo di nome Jean Régnault.

Una sera, mentre Anne lo aspettava con impazienza rigirandosi l’anello di fidanzamento sul dito, sentì un grido dalla strada. Aspettò tutta la notte il fidanzato invano. Il giorno dopo, le venne detto che era stato attaccato da alcuni ladri ed era stato trovato morto nel fiume Mosella.

In memoria del fidanzato della figlia e per evitare altri attacchi notturni, il sindaco della città decise di istituire un coprifuoco alle 22.00, e venne collocata una campana per l’occasione. Ogni sera, la campana risuona ancora nelle vie della città per avvertire i residenti che è ora di andare a casa. La leggenda dice anche che Anne gettò l’anello di fidanzamento nel bronzo liquido in memoria del suo amore defunto.

Tutti amiamo le leggende dal sapore romantico, ma gli archivi storici della cattedrale rivelano fatti più accurati. Se la campana è stata davvero donata alla cattedrale dal sindaco, Joseph de Turmel, non venne commissionata da lui. Originariamente chiamata “Marie Jeanne”, la campana venne realizzata per l’ospedale di Sainte-Catherine di Verdun. Solo nel 1816 il sindaco la acquisì perché suonasse ogni mattina per invitare gli abitanti a ripulire le strade e ogni sera per esortarli ad andare a casa, visto che all’epoca le strade erano scarsamente illuminate.

Anche se oggi gli abitanti di Metz non hanno più il coprifuoco, la campana continua a ricordare loro ogni sera questa parte della storia locale.

Tags:
campanecattedralefrancialeggenda
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni