Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Sacerdote denuncia materiale scolastico su rapporti sessuali con varie persone

Pe-Chrystian-Shankar.png

@padrechrystian | Instagram (Captura de Tela)

Francisco Vêneto - pubblicato il 30/06/21

Padre Chrystian, dal canto suo, è tornato a commentare in video la promozione delle relazioni sessuali e affettive tra varie persone allo stesso tempo, affermando il 21 giugno su Instagram:

“La maggior parte delle scuole sta oggi entrando pienamente in questa tematica con i preadolescenti, pervertendo la testa dei vostri figli: questioni di ideologia di genere, rapporti aperti, amicizie colorate, amore tra generazioni, e ora il poliamore (…) Una cosa è il rispetto per un adulto, una persona che ha già la mente formata e ha scelto di vivere un altro tipo di sessualità, di vivere a modo suo. Non concordiamo, ma rispettiamo. Un’altra cosa è prendere bambini o preadolescenti e formare la loro mente come se questa fosse la normalità, facendo capire che è uguale se si sta con una persona o due, tre o sei (…) Nessuno qui è a favore dei preconcetti, ma lasciate che i bambini siano tali. Lasciate che i bambini crescano nella purezza che Dio ha posto nel loro cuore”.

La responsabilità dei genitori e l’intolleranza dei “tolleranti”

Il sacerdote ha anche messo in discussione l’atteggiamento dei genitori assenti dalla vita quotidiana dei figli, esortandoli ad avere un ruolo più attivo:

“I genitori devono assumere il loro ruolo e prendersi cura dei figli, accompagnarli, prenderli in braccio, abbracciarli, passeggiare, giocare. Molti genitori non sanno niente della vita dei figli – cosa accade a scuola, cosa guardano su Internet (…) Se vedete qualcosa che depone contro la famiglia, avete il diritto di andare a scuola e chiedere di ritrattare (…) La scuola si occupa di matematica, portoghese, biologia, geografia, fisica, chimica. Cos’hanno fatto oggi? Sono entrati in campi che competono alla famiglia, hanno tolto i figli alla famiglia”.

Il sacerdote sottolinea anche il diritto delle famiglie a reagire all’eventuale imposizione di ideologie intolleranti camuffate da progressismo, amore e, ironicamente, tolleranza:

“È tutto il contrario: se parlate di famiglia sbagliate; se difendete il matrimonio sbagliate; se volete educare i vostri figli nei valori della vostra famiglia sbagliate. Se continuate a fingere che vada tutto bene, le nostre famiglie saranno massacrate come con una schiacciasassi”.

La diocesi di Divinópolis ha diffuso il 25 giugno una nota firmata dal suo Servizio di Comunicazione in cui afferma che il tema dell’intervento di padre Chrystian è “grave, pertinente e irrimandabile”, e “riguarda la comprensione dottrinale della Chiesa cattolica sull’amore, il rapporto, la sessualità e la vita”, il che rende “necessaria, possibile e imprescindibile” la “partnership tra la comunità familiare, quella scolastica e quella religiosa”.

La nota aggiunge che il vescovo José Carlos de Souza Campos e padre Chrystian Shankar hanno avuto una conversazione in cui hanno stabilito che il sacerdote avrebbe ritrattato da generalizzazioni sui professionisti dell’istruzione e della psicologia, cercando di chiarire che le critiche non si riferiscono alla totalità dei professori e degli psicologi.

Padre Chrystian ha chiarito la sua posizione con un nuovo video diffuso sabato 26 giugno in cui ha chiesto scusa ai “professionisti seri che si sono sentiti ingiustamente colpiti” dal suo discorso. Ha affermato che non era sua intenzione riferirsi alla totalità dei professori e degli psicologi, ma ha ribadito che l’obiettivo della sua critica è stato il modo in cui sono stati affrontati l’affettività e i rapporti sessuali con varie persone nel contesto scolastico specifico menzionato nella sua omelia, aggiungendo che il mondo soffre per la “dittatura del relativismo”, la mancanza di riferimenti su “giusto e sbagliato” e la mentalità per cui “tutto è valido”.

View this post on Instagram

A post shared by Padre Chrystian Shankar (@padrechrystian)

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
amorebrasilesacerdote
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni