Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Febbraio |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Perché il Papa cambia nome quando viene eletto?

VATICAN POPE

VATICAN MEDIA / AFP

José Miguel Carrera - pubblicato il 30/06/21

Una bella tradizione della Chiesa

Quando viene eletto un nuovo Papa, il cardinale decano del Collegio Cardinalizio va da lui e gli chiede come vuole essere chiamato (“Quomodo vis vocari?”).

La scelta del nuovo nome da parte del Santo Padre può essere motivata da vari fattori, come onorare i suoi predecessori – come nel caso di Giovanni Paolo II.

Questa tradizione, seppur antica, non è sempre esistita. Fino all’anno 532, tutti i successori di San Pietro hanno usato il proprio nome di Battesimo. Oltre al nome, si indicava la loro provenienza: Anacleto Romano, Evaristo il Greco, Lino di Tuscia…

Il 31 dicembre 532, l’uomo eletto Papa si chiamava Mercurio “romano”. Mercurio era un nome chiaramente pagano (è il nome romano del dio greco Hermes), motivo per cui il nuovo Pontefice cambiò il proprio nome e si chiamò Giovanni II, in onore del suo predecessore, Giovanni I, martire.

Da quel momento, molti dei suoi successori lo imitarono e cominciarono a scambiare il nome di Battesimo con quello di apostoli, martiri o di altri Papi. Da allora, solo due Papi hanno mantenuto il proprio nome di Battesimo: Adriano VI e Marcello II.

I nomi più usati

Fino a oggi, i nomi più usati sono stati Giovanni (23), Gregorio (16), Benedetto (16), Clemente (14), Innocenzo (13), Leone (13) e Pio (12).

Nella Bibbia troviamo un elemento molto significativo: ogni volta che Dio cambia il nome di una persona è per una ragione decisiva: il nome corrisponde alla sua nuova identità, alla sua missione o al suo ministero.

C’è l’esempio di Abramo, chiamato da Dio così, “padre delle Nazioni”, perché Dio stesso gli promise che sarebbe stato tale.

Nella Genesi, vediamo Sarai ricevere il nome di Sara, come madre delle Nazioni e regina, perché sarebbe stata madre di re.

Anche Gesù ha chiamato Simone “Pietro”, dicendogli: “Su questa pietra edificherò la mia Chiesa”.

Per tutti questi motivi, si capisce perché i Papi cambiano nome al momento di assumere una nuova misisone, quella di diventare capo visibile della Chiesa.

Questo costume è un’altra dimostrazione di come la Chiesa sia continuatrice e interprete fedele dell’Antico e del Nuovo Testamento, come anche della Tradizione.

Tags:
chiesanomepapitradizione
Top 10
See More