Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconPerle dal Web
line break icon

La tecnologia a servizio della comprensione tra popoli.

BABEL TOWER

Domaine Public

Umberto Macchi - pubblicato il 29/06/21

Un aiuto per trarsi d'impaccio durante i nostri viaggi...

Abbiamo già trattato interessanti punti di vista neo linguistici, come le lingue che non ci appartengono per “ceppo” si sono insinuate nel nostro linguaggio quotidiano, andando a minare alcune certezze grammaticali (per ricordare leggi qui). Di fatto, su Tik Tok grazie alle lingue sono nate nuove professioni, e i nostri ragazzi hanno la possibilità di sperimentare la gamification(non ti giunge nuova vero?) e imparare.

Per tutto il resto, c’è Google Translate.

Qualsiasi sia la tua necessità linguistica Google translate può darti una mano, sia nella pronuncia sia nella corretta ortografia. Una nota: non è un traduttore nel senso editoriale del termine, non deve essere usato per la traduzione di lunghi testi, ma più semplicemente come un dizionario interattivo a cui chiedere consigli.

I momenti di impaccio linguistici sono in esponenziale aumento anche a causa del nostro vocabolario dell’uso quotidiano che si sta impreziosendo di nuovi termini stranieri la cui specifica funzione linguistica non sempre è chiara.

“Sto pensando di andare al party della Marta.”
“Richiesta di dress code?”
“Niente di particolare, l’importante è avere un outfit da urlo!”
“Ma tu sei sempre fashion al top.”
“Oh, ma l’hai visto il sexy partner, è una news!”
“Ho visto il suo selfie sul suo Instagram.”

Ora, noi ormai siamo completamente integrati in questi nuovi linguaggi, in questo nuovo modo di dire con disinvoltura concetti poliglotti in poco tempo. Ma non per tutti è così, e avere un alleato in tasca, mi riferisco all’utilizzo di Translate sul telefono, può essere utile anche per sentirsi presenti nel mondo contemporaneo.

Google Translate traduce 91 coppie di lingue, selezionate tra le più parlate ed utilizzate al mondo, la traduzione anche di un solo termine è pensata per avere un approccio immediato.

Facciamo altri esempi pratici: se sei nel bel mezzo di una discussione in inglese e vuoi far comprendere al tuo interlocutore un perché non è più necessario fingersi esperti poliglotti e dire “I’m sorry, I don’t speak english very well…”, o la sempre citata “How do you say in English…”, ma puoi impostare su Google la voce Translate e scrivere poi la parola che ti sfugge, ovvio (obvious mi ha appena suggerito). E questo con una delle 91 lingue tradotte.

Lo strumento in un mondo che non prevede più confini se non appunto quelli linguistici può avere infinite possibilità di utilizzo. Non c’è una persona che oggi non necessiti di un chiarimento linguistico, anche se non per professione, ma per mantenere alto il proprio profilo, e mi riferisco ovviamente ai social, verificare prima di digitare è intelligente e molto semplice.

Non è che con questo possiamo accantonare l’idea di imparare una lingua, l’inglese è ormai imprescindibile, ma non è più un problema insormontabile essere claudicanti, non ricordare tutte le parole di cui abbiamo bisogno per farci comprendere.

La Torre di Babele aveva un significato biblico e simbolico decisamente ancora molto attuale, ma ciò non significa che qua e là non esistano scale comode per oltrepassare l’ostacolo.

Tags:
google
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni