Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconSpiritualità
line break icon

5 momenti in cui potete ricorrere a Maria perché anche lei li ha vissuti!

LittlePerfectStock | Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 27/06/21

Maria ha attraversato molte delle situazioni che viviamo anche noi, e per questo è un ottimo punto di riferimento

di Andrés D’Angelo

Parlare della mia Mamma del cielo mi è difficile. Devo riconoscere che sono parziale. Amo la Vergine Maria con tutto il cuore!

Maria è la donna per eccellenza, la donna più sublime che sia uscita dall’amore di Dio Padre. Essendo tanto sublime, sono richiesti grandi mistici per descriverla e cantare le sue lodi.

Visto che non sono un grande mistico e sta terminando il mese dedicato a Maria, anche se non so cantare grandi lodi a mia Madre posso pronunciare a voce bassa una preghiera di azione di grazie perché è tanto umana quanto sublime.

Probabilmente nostra Madre ha fatto molte cose sublimi sulla Terra. I Vangeli ne riportano alcune per darci qualche indizio su com’era.

Nelle nozze di Cana, ad esempio, vediamo in lei l’intercessione onnipotente che ha fatto anticipare l’ora di Nostro Signore.

Accanto alla croce sul Calvario ha visto il suo cuore trafitto da una spada, ed è stata la prima a unire il suo dolore alla Passione di Nostro Signore per aprirci le porte del cielo.

Maria nella vita quotidiana

Curiosamente, alcuni di questi episodi così sublimi sono molto ordinari: una donna fa visita alla cugina per assisterla nel parto, un bambino si perde in occasione di una festa religiosa, una madre va a un matrimonio con il figlio…

Non sembrano gli episodi di un romanzo epico, ma le occupazioni quotidiane di una famiglia qualsiasi di un’epoca qualsiasi.

Dietro questi misteri che contempliamo nel Rosario, c’è una donna che essendo stata concepita senza la macchia del peccato originale rende sublime la quotidianità.

Trasforma tutto ciò che tocca in divino. È sublime come il cielo e quotidiana come il pane. Il Vangelo e il Rosario ci propongono la contemplazione dei grandi misteri della vita di Maria: l’Annunciazione-Incarnazione, il calvario del suo cuore di madre, la sua Assunzione. Sono tutti misteri su cui non si finisce mai di meditare.

La nostra Madre del cielo, però, ha anche vissuto un’esistenza completamente umana, con le stesse difficoltà che affrontiamo noi ogni giorno.

Come non chiedere a Maria di soccorrerci quando la vita diventa difficile, monotona o triste, quando lei ha affrontato le stesse difficoltà, aridità o tristezze? Lei ci comprende totalmente, e come mediatrice di tutte le grazie e intercessore onnipotente è disposta a pregare suo Figlio per le nostre necessità.

Non importa quanto ci sembrino banali, per lei sono tutte importanti. Non è splendido?

Prima di spiegare i cinque momenti in cui possiamo ricorrere a Maria, non posso che raccomandarvi il corso online «Conocer a María para vivir con María». È perfetto se volete sentirvi più vicini a Lei, rafforzare il vostro rapporto con lei e ovviamente arrivare al cuore di Cristo.

1. Nei nostri momenti di dubbio

VIRGIN

Quando contempliamo Maria nell’Annunciazione, la vediamo quasi sempre nel “Fiat” – “Si compia in me secondo la tua parola” -, e dimentichiamo che anche lei ha dubitato.

Secondo i parametri moderni, la Madre di Dio era una bambina. L’enormità di quello che le stava dicendo l’angelo deve aver commosso il suo spirito, tanto che gli ha chiesto subito “Com’è possibile? Non conosco uomo”.

Quando dubitiamo, quando sentiamo che quello che Dio ci sta chiedendo è troppo, invochiamo Maria e chiediamole di ispirare in noi quel “Fiat” che lei ha saputo offrire.

2. Nei momenti in cui temiamo il dolore

Virgin Mary

Quando Simeone ha profetizzato a Maria che una spada le trafiggerà l’anima, cos’avrà provato la Vergine? Nessuna madre al mondo vorrebbe sapere che suo figlio sarà segno di contraddizione.

E anche se Maria accettava la volontà del Padre con sottomissione perfetta, la sua anima non si sarà rattristata?

Quando siamo paralizzati dalla paura, quando entriamo in panico all’idea che la croce che ci aspetta sia troppo per le nostre spalle, chiediamo a nostra Madre di darci la forza che ci manca.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni