Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 03 Dicembre |
San Francesco Saverio
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

La domanda più bella da fare al coniuge che rincasa

web-woman-home-open-door-enter-back-shutterstock_265621004-monkey-business-images-ai.jpg

Mathilde De Robien - pubblicato il 16/06/21

Una frase che aiuta a tenere il partner nella propria preghiera.

– Hai avuto una bella giornata?

– Sì, e tu?

– È andata.

– E i bambini?

– Tutto bene.

La legge del minimo sforzo è talvolta la norma delle conversazioni coniugali. Non per disinteresse, ma semplicemente per fatica. Eppure esercitare un vero interesse e sforzarsi di ascoltare “attivamente” è una bella prova d’amore.

«Come è andata la tua giornata?»

Porre la domanda in maniera aperta lascia all’altro il compito di parlare, di confidarsi, di raccontare, invece che di dare una risposta chiusa e sovente monosillabica (il più delle volte “sì”).

La domanda “com’è andata la tua giornata?” è forse il regalo più bello che un matrimonio possa offrire. Attendere e auspicare la risposta è un modo di dire “la tua vita ha importanza, la tua vita ha senso”.

È quanto ritengono John e Stasi Eldredge, terapeuti cristiani americani, autori di numerose opere e in particolare di Love and War, recentemente tradotto anche in Francia (da Mame). Stasi testimonia:

Che cosa preziosa tornare a casa e sentire John che m’invita a condividere quello che mi è capitato. Condividiamo l’avventura quando condividiamo le pene e i trionfi della vita dell’altro.

L’occasione di pregare per il coniuge

Interessarsi da vicino alla vita del coniuge significa anche sapere in che momento egli abbia bisogno del nostro sostegno e delle nostre preghiere. John confida di essere perfettamente sereno quando sa che la moglie prega per lui se ha un compito o una responsabilità particolari: «Il fatto che mi prometta che pregherà per me ci unisce». La preghiera diventa allora il cemento della coppia:

Raccontatevi le vostre vite. Pregate l’uno per l’altra. Incoraggiatevi a vicenda. Anche se passate gran parte della vostra giornata a lavorare in contesti differenti, sentirete allora di condividere la vostra vita e non soltanto la biancheria.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
matrimonioquotidianovita quotidiana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni