Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Ottobre |
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Footlook: il primo social network per le giovani promesse del calcio e non solo

FOOTLOOK SOCIAL NETWORK SOCCER

©Footlook.com

Silvia Costantini - pubblicato il 14/06/21

Socialità, sicurezza ed inclusione, le parole chiave di questa rivoluzionaria comunità calcistica on line

E’ nato in questi giorni FootLook, il rivoluzionario social network dedicato al calcio, la cui principale ambizione è quella di offrire la possibilità a tutti i ragazzi del mondo, anche e specialmente ai più svantaggiati, di poter mostrare il proprio talento ai club sportivi fino ad ora inaccessibili.

Ma, Footlook è una comunità inclusiva, in cui anche amatori, professionisti, società di calcio e gli addetti ai lavori potranno interagire e avere uno spazio di visibilità. 

L’iniziativa, tutta made in Italy, è nata dalla mente di Umberto Macchi, visionario digital coach, con l’obiettivo di creare un luogo sicuro, dedicato ad incentivare una cultura del calcio sana, esaltandone i valori di amicizia, di aggregazione sociale, di incontro e valorizzazione dei talenti. 

“Con Footlook”, ha spiegato Macchi, “ vogliamo dare valore alle persone perché, riprendendo le parole del Santo Padre “dietro a una palla che rotola c’è quasi sempre un ragazzo con i suoi sogni e le sue aspirazioni, il suo corpo e la sua anima”. E, noi ci sentiamo responsabili di questi sogni, a cui speriamo di dar vita con questo social network. 

Immaginiamo, per esempio, un ragazzo che vive in un villaggio sperduto dell’Africa, ma con un grande talento per il gioco del calcio. Che possibilità può avere di farsi “notare” dai talent scout? Fino ad oggi, nessuna. Con Footlook, cambia tutto. Basterà che il ragazzo si faccia riprendere con un semplice video del proprio telefonino e pubblicarlo sul social network. Ecco che le barriere si abbatteranno, mentre le opportunità di farsi scoprire diventeranno non solo un miraggio, ma una possibilità reale”. 

Footlook in sintesi.

GRATUITA’. Una delle novità assolute di Footlook, la cui adesione è totalmente gratuita, è quella di aver creato un sistema di punteggi- crediti, per cui più si interagisce nel social, più si guadagnano punti. Questi punti, che verranno convertiti in un credito reale e serviranno per “sponsorizzare” i propri contenuti all’interno del social. Con questo sistema, Footlook genera un’economia circolare che aiuta le giovani promesse a farsi conoscere evitando di spendere soldi reali, come avviene invece nelle altre piattaforme.

SICUREZZA. Il progetto punta sulla sicurezza dei ragazzi, sia nei contenuti che nelle autorizzazioni. E la famiglia è protagonista. I minorenni, per esempio, per potersi iscrivere dovranno avere il consenso dei genitori. Sempre parlando di sicurezza, anche i contenuti, così come la pubblicità verranno targettizzati.

VIDEO e DIRETTE. Footlook punta principalmente sui video, e fa delle dirette un suo fiore all’occhiello, in linea con l’evoluzione del mondo calcistico e del mondo digital. 

Al contrario di altri social, dove si finisce in un enorme calderone in cui tutti postano video di qualsiasi natura, Footlook è un social verticale e dedicato esclusivamente al calcio. 

“Il social network, per ora in italiano ed inglese, sarà un social multilingua, perchè l’inclusività passa anche attraverso l’internazionalità”, ha sottolineato il fondatore. “Vogliamo abbattere le barriere linguistiche e le distanze, e permettere ad un talent scout di osservare i calciatori da una nazione all’altra senza doversi muovere, e allo stesso tempo offrire opportunità ai giovani”.

Tags:
calciostile di vita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
6
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni