Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 27 Luglio |
San Pantaleone
home iconApprofondimenti
line break icon

Le 5 domande principali dei cattolici sul vaccino contro il Covid-19 (e le risposte corrispondenti)

VACCINE

Mongkolchon Akesin | Shutterstock

Aleteia - pubblicato il 10/06/21

L'arcidiocesi di Washington affronta preoccupazioni diffuse a livello di etica e sicurezza dei vaccini contro il coronavirus attualmente a disposizione

La pandemia di coronavirus ha provocato una sofferenza enorme in tutto il mondo. Più di 3,7 milioni di persone sono morti, e 173 milioni si sono ammalati. I vaccini che sono stati sviluppati offrono speranza, ma sollevano anche questioni etiche per alcuni cattolici. Ecco le cinque domande più diffuse, e le risposte corrispondenti offerte dall’arcidiocesi di Washington.

1 Perché il vaccino contro il Covid-19 è controverso?

Molti vaccini esistenti, incluso quello MMR (morbillo-parotite-rosolia), usano linee cellulari HEK293, derivanti da due aborti che hanno avuto luogo negli anni Settanta. È molto importante notare che queste linee cellulari non contengono cellule degli aborti originari, ma sono lontane discendenti e cloni delle cellule originarie, derivate dal tessuto renale dell’embrione umano. Questa lontana connessione non rende l’aborto iniziale meno negativo, ma il legame remoto fa la differenza nella nostra responsabilità morale personale. Se la nostra intenzione è ricevere il vaccino per proteggere la vita, allora “non è identica la responsabilità di coloro che decidono dell’orientamento della produzione rispetto a coloro che non hanno alcun potere di decisione” [Congregazione per la Dottrina della Fede, istruzione Dignitas Personae, 8 dicembre 2008, n. 35; AAS (100), 885.] In altri termini, è nostra responsabilità prendere le nostre decisioni morali personali, idealmente con l’obiettivo di proteggere il bene comune.

Negli ultimi due decenni, le dichiarazioni di Papa Benedetto XVI e della Pontificia Accademia della Vita hanno chiarito che la maggior parte dei vaccini che utilizzano queste linee cellulari sono moralmente permissibili perché salvano vite umane e aiutano a proteggere i membri più vulnerabili della nostra comunità. Ad esempio, il vaccino MMR (che usa anch’esso le linee cellulari HEK293 nel suo sviluppo) evita l’infezione da rosolia, che provoca gravi malattie e perfino morte per le donne incinte e i loro bambini. Ricevere il vaccino MMR salva molte vite, e protegge in particolare la vita dei bambini non nati. Allo stesso modo, il vaccino contro il Covid-19 aiuterà a proteggere milioni di vite, soprattutto di chi è più vulnerabile e suscettibile a gravi malattie e morte.

2. In cosa i vaccini Moderna e Pfizer differiscono da quello Johnson & Johnson?

Moderna e Pfizer hanno sviluppato vaccini a mRNA, e senza l’uso di linee cellulari fetali controverse. Ad ogni modo, entrambi i vaccini sono stati testati usando linee cellulari HEK293. I vaccini Johnson & Johnson e AstraZeneca hanno usato le linee cellulari HEK293 nel loro sviluppo, il che li fa sembrare “più vicini” all’origine dell’atto abortivo.

Considerando il legame remoto tra queste cellule e i vaccini, tutti i vaccini contro il Covid sono in linea con le precedenti dichiarazioni morali da parte della Chiesa cattolica. Nel caso in cui vi venga proposto un vaccino contro il Covid-19 sviluppato da linee cellulari derivanti dall’aborto (come nel caso del vaccino Johnson & Johnson), il Centro Cattolico Nazionale di Bioetica si riferisce a una dichiarazione di Papa Benedetto nel 2005, pubblicata attraverso la Pontificia Accademia per la Vita. La dichiarazione spiega che i cattolici possono usare vaccini sviluppati da cellule di feti abortiti quando è necessario per la propria salute e sicurezza. Una dichiarazionepiù recente, del 2017, recita:

“Soprattutto in considerazione del fatto che le linee cellulari attualmente utilizzate sono molto distanti dagli aborti originali e non implicano più quel legame di cooperazione morale indispensabile per una valutazione eticamente negativa del loro utilizzo… non meno urgente risulta l’obbligo morale di garantire la copertura vaccinale necessaria per la sicurezza altrui, soprattutto di quei soggetti deboli e vulnerabili come le donne in gravidanza e i soggetti colpiti da immunodeficienza che non possono direttamente vaccinarsi contro queste patologie.

Le caratteristiche tecniche di produzione dei vaccini più comunemente utilizzati in età infantile ci portano ad escludere che vi sia una cooperazione moralmente rilevante tra coloro che oggi utilizzano questi vaccini e la pratica dell’aborto volontario. Quindi riteniamo che si possano applicare tutte le vaccinazioni clinicamente consigliate con coscienza sicura che il ricorso a tali vaccini non significhi una cooperazione all’aborto volontario”.

  • 1
  • 2
Tags:
Tutto sui vaccini anti COVID-19
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
7
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni