Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 24 Ottobre |
San Luigi Guanella
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Le terribili notti in cui i demoni attaccavano santa Francesca Romana

SAINT FRANCESCA

Wikipedia

Santa Francesca Romana

don Marcello Stanzione - pubblicato il 09/06/21

In più di una occasione sono intervenuti gli angeli a salvarla. I racconti negli atti del processo canonico

Talvolta, per uno speciale permesso di Dio, il demonio, rivestendo diverse forme, si dona ad ogni tipo di soperchierie e di vessazioni esteriori e ad ogni tipo di cattivi trattamenti. Anche qui, il buon Angelo non manca di intervenire. Ve ne dono le prove.

“Se i demoni, è riportato nella vita di santa Francesca Romana (1384-1440), molestavano questa santa con tentazioni importune, bastava al suo Angelo custode abbassare un istante i suoi occhi su di lei per dissipare le sue inquietudini e far rinascere la pace nel suo cuore. 

MADONNA
sanUn ritratto della santa.

Deviava i colpi dei demoni

Così ella accoglieva con generoso disprezzo le suggestioni di quegli spiriti di tenebra. Ella non temeva ancor più i cattivi trattamenti che le facevano talvolta provare. E’ vero che, in quelle circostanze, il suo Angelo non lasciava campo libero alla loro rabbia. Quando volevano colpire molto forte, egli si poneva in mezzo per deviare i colpi, oppure scuoteva la sua capigliatura, e quel movimento bastava per mettere in fuga quei mostri infernali (Vita di santa Francesca Romana, opera tradotta dal latino degli Atti dei Santi, t. 1, p. 41).

Il disprezzo di santa Francesca Romana

Una notte, il demonio, geloso della felicità che santa Francesca Romana gustava nella contemplazione, venne, sotto la forma di un agnello, a coricarsi ai suoi piedi, con aria di rispetto e di umiltà che credeva adatta nell’ispirare alla santa alcuni pensieri di orgoglio. 

Francesca riconobbe subito senza difficoltà la sua malizia, che ripagò con sommo disprezzo. Il demonio furioso prese la forma di un lupo feroce, la cui gola beante lasciava sfuggire delle fiamme, e fece parere di volerla divorare. Francesca, benché bruciata e quasi soffocata da quella fiamma infernale, non perse fiducia nella misericordia del suo divin Sposo, e restò tranquilla. Allora il suo Angelo custode scosse la sua capigliatura, ed il demonio scomparve.

La notte più difficile

Ancora una notte, santa Francesca Romana, essendosi alzata due ore prima del giorno, fece accendere del fuoco nella sua cucina, poi si mise in ginocchio per pregare. Aveva portato alcuni libri spirituali attinenti l’esercizio che voleva fare. Ora, ecco che un demonio in forma umana gli apparve con aria di collera che la fece tremare. Nel timore che il demonio non prendesse i suoi libri per bruciarli, Francesca li avvolse nel suo grembiule, e ve li tenne fortemente serrati. Allora il demonio l’attira a sé e la rovescia; un altro demonio gli venne in aiuto, e tutti e due la prendono e vogliono gettarla nel fuoco. 

“Gesù mio, aiutatemi”

In quella estremità, ella fece ricorso al suo protettore normale, dicendo: “Gesù mio, aiutatemi”. Subito il suo Angelo custode si mostra ed i suoi nemici svaniscono.

La stessa santa era uscita dalla sua stanza nell’oscurità della notte, per far riscaldare dei panni in cucina, quando trovò sul suo passaggio tre spiriti infernali sotto forma angelica, e rivestiti di abiti bianchi, che la salutarono con l’aria più umile e più rispettosa. 

Il discorso ai demoni

Francesca, riconoscendoli per quello che erano, disse loro: “Cosa, voi spiriti orgogliosi, vi degnate di umiliarvi così davanti ad una povera donna! Come non arrossite per una simile bassezza, dopo aver avuto l’audacia di ribellarvi contro il vostro Creatore, con un orgoglio che ancora dura? A cosa pensate dunque, umiliandovi davanti a me, nel mentre che, rifiutate di umiliarvi davanti alla Maestà divina?”. 

Essi parvero turbati a quel discorso, e prendendo un aspetto terribile, dissero con tono lamentevole: “”Oh, quanto la tua obbedienza ci dispiace! Essa ci costringerà a ritornare in fondo agli abissi”. Essi presero poi Francesca, con l’intenzione di gettarla al di sopra del balcone nella via; ma il suo Angelo lo impedì loro mostrandosi, e li mise in fuga”.

Tags:
angelidemonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
2
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
3
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni