Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconChiesa
line break icon

La formula della santità: v=V

Couverture BD Kolbe

Éditions Artège

Francisco Vêneto - pubblicato il 09/06/21

Gli allievi del futuro martire San Massimiliano Kolbe erano inevitabilmente curiosi di sapere cosas significasse

La formula della santità è v=V, e chi l’ha esposta sapeva bene di cosa parlava, perché questa formula è stata presentata da un sacerdote martire, assassinato nel campo di concentramento nazista di Auschwitz dopo essersi offerto volontario per essere punito al posto di un padre di famiglia, salvando così la vita di quell’uomo al prezzo di sacrificare la propria. La Chiesa ha canonizzato quel martire, diventato San Massimiliano Maria Kolbe.

Un volta, il futuro martire e santo stava dando lezioni di catechismo nella Polonia natale e annunciò che quel giorno gli allievi avrebbero imparato una nuova formula matematica:

“La formula è la seguente: v=V. Questa è la formula della santità”.

Gli allievi rimasero inevitabilmente curiosi di capire cosa significasse e che rapporto potesse esserci tra matematica e santità.

San Massimiliano Kolbe, Cavaliere dell’Immacolata

ŚWIĘTY MAKSYMILIAN KOLBE

Prima di proseguire risolvendo questo “mistero”, vale la pena di ricordare alcuni fatti significativi della vita di San Massimiliano Kolbe.

Già sappiamo che venne assassinato in una delle più terribili filiali dell’inferno di cui si ha avuta notizia nel nostro mondo durante il XX secolo: il campo di concentramento di Auschwitz. È stato lì che ha offerto la propria vita in cambio della liberazione di un padre di famiglia anch’egli recluso in quell’inferno, nel 1941. Il santo sacerdote polacco è stato beatificato da Papa San Paolo VI il 17 ottobre 1971 e canonizzato da San Giovanni Paolo II il 10 ottobre 1982.

Ben prima di allora, il giovane padre Massimiliano già operava per combattere la propaganda totalitaria che si estendeva in Europa fin dalla I Guerra Mondiale. Sapeva che era necessario un grande impegno pastorale per diffondere il messaggio cristiano mediante la migliore tecnologia a disposizione all’epoca. Ciò voleva dire, fondamentalmente, riviste e radio. Per questo fondò la piccola rivista “Il Cavaliere dell’Immacolata”, dedicata alla Madonna e alla diffusione della devozione filiale nei suoi confronti in tempi oscuri per il mondo.

Debilitato fin da giovane per via della tubercolosi, Massimiliano aveva limitazioni a predicare e a insegnare, ma era sostenuto dai suoi superiori francescani a concentrarsi sulla sua “Milizia dell’Immacolata”, un gruppo di cattolici che riuniva membri di estrazione molto diversa, da professori a studenti, da agricoltori semianalfabeti a professionisti con una grande formazione accademica.

Con la sua tenacia e l’intercessione dell’Immacolata riuscì ad allestire una stamperia, e nel 1921 uscì il primo numero del “Cavaliere”. Il processo subì una rapida accelerazione. Un conte gli donò il terreno per fondare “Niepokalanów”, la “Città di Maria”, il che permise anche la modernizzazione della tipografia.

  • 1
  • 2
Tags:
san massimiliano maria kolbesantità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni