Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconNews
line break icon

Bombe su una chiesa in Myanmar. Fedeli cattolici salvi per miracolo

WEB2-MYANMAR-BIRMANIE-CHURCH-shutterstock_1842293551.jpg

DH Saragih I Shutterstock

Église baptiste saint Emmanuel de Rangoun (Birmanie).

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 08/06/21

Offensiva delle forze governative che va avanti da settimane. Sono a rischio quasi mille famiglie nel Kayah

Ancora una chiesa colpita in Myanmar. Il 6 giugno, la chiesa di “Nostra Signora della pace” della parrocchia di Dongankha, diocesi di Loikaw, Stato di Kayah, è stata intenzionalmente attaccata dalla giunta militare birmana e gravemente danneggiata. 

Case distrutte 

Sebbene non siano stati segnalati feriti o vittime, diverse case nelle vicinanze della chiesa distrutta in Myanmar, sono state danneggiate o bruciate da dozzine di bombardamenti indiscriminati di artiglieria iniziati fin dal primo mattino. A darne notizia al Sir sono fonti locali della diocesi di Loikaw (Agensir, 7 giugno)

812 famiglie

Nella parrocchia di Dongankha, intorno alla chiesa colpita, vivono circa 812 famiglie cattoliche assistite da sacerdoti, suore e catechisti. «Abbiamo fatto appello ai militari – ha affermato il gesuita padre Wilbert Mireh – chiedendo loro di non attaccare le chiese perché molte persone, soprattutto quelle vulnerabili, si stanno rifugiando lì ma l’appello è caduto nel vuoto». 

“Non hanno un briciolo di umanità”

Secondo il religioso la Chiesa viene colpita perché in soccorso di chi fugge e perché i militari «non hanno più un briciolo di umanità o di cuore». Intanto informazioni della Chiesa locale riferiscono di precedenti attacchi violenti nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù, villaggio di South Kayanthayar. E’ stata colpita dall’artiglieria dell’esercito che ne ha distrutta l’ala sinistra, provocando 4 morti e molti feriti (Vatican News, 7 giugno). 

Congregazioni in campo

Dopo l’attacco circa 300 persone hanno trovato accoglienza nella casa delle Ancelle Missionarie del Santissimo Sacramento. Sono una congregazione in Myanmar da soli tre anni, che ha base proprio a Loikaw. Anche altre congregazioni hanno aperto le porte delle loro case alle persone in fuga, appena iniziate le sparatorie (Avvenire, 24 maggio).

Tags:
myanmar
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni