Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconChiesa
line break icon

Cosa gridò Giovanna d’Arco ai suoi nemici?

JOAN OF ARC

KUCO | Shutterstock

Sarah Robsdottir - pubblicato il 31/05/21

“Dio vi benedica! Ora andate a casa in pace!” Non odiò mai i suoi nemici, augurando loro il bene

Come molti scrittori e artisti prima di me – religiosi e non –, sono sempre rimasta affascinata dall’adolescente del XV secolo Santa Giovanna d’Arco. La sua festa si è celebrata il 30 maggio (anche se quest’anno la solennità della Santissima Trinità ha avuto la precedenza), e se ci sono innumerevoli ragioni per ammirare Jehanne – il nome datole dai genitori, Jaques d’Arc e Isabelle Romee, agricoltori del villaggio di Domremy –, ultimamente sono rimasta molto ispirata dal modo in cui affrontò i suoi nemici.

Lo scrittore cattolico Louis DeWohl la descrive su un cavallo bianco, ondeggiando il suo vessillo di Gesù e Maria e gridando agli Inglesi: “Andate a casa dalle vostre famiglie, e Dio vi benedica!”

“Nel 1931, 500° anniversario della sua morte, il cardinale inglese Bourne, arcivescovo di Westminster, ha lodato la santa che aveva combattuto tanto coraggiosamente contro il suo Paese, ricordando che non aveva mai odiato i suoi nemici, augurando loro invece il bene” (DeWohl, Saint Joan: The Soldier Girl, p. 165).

[Nota storica: Giovanna d’Arco venne colpita da una freccia al petto, sopravvisse miracolosamente a una caduta da una notevole altezza e venne ferita altre volte sul campo di battaglia, ma non intraprese mai di proposito un combattimento fisico durante la sua azione eroica nella Guerra dei Cent’Anni tra Francia e Inghilterra. Ancora oggi è in corso un dibattito sul fatto che Giovanna sia stata più una guida a livello di ispirazione o una vera leader militare. Una cosa su cui tutti sembrano concordare è comunque il fatto che la sua presenza abbia cambiato il corso della guerra sulla Francia]

Giovanna d’Arco diceva ai suoi nemici la verità in un modo amorevole. Affrontava il confronto con coraggio, ma anche con profonda tenerezza.

Il resoconto di DeWohl la raffigura anche mentre piange per i morti dell’esercito nemico dopo la battaglia di Saint-Loup, e descrive come chiese se i soldati inglesi avevano la possibilità di sentire la Messa o di confessarsi prima di morire (DeWohl, p. 88).

Per questi motivi, Giovanna d’Arco mi ha sempre ricordato le tante anime che osservato in prima linea nel movimentoRight to Life. Una volta ho visto un uomo offrirsi di adottare il bambino non nato di una donna mentre questa entrava in una clinica abortiva. La giovane madre quel giorno ha cambiato idea.

Gli eroi che si sforzano di essere santi non perdono di vista la dignità donata da Dio presente in ogni essere umano – anche se la persona è dall’altro lato del loro campo di battaglia personale.

Non stupisce che Giovanna d’Arco sia la patrona dei soldati, come anche della Francia. Giovanna d’Arco, prega per noi!

Tags:
giovanna d'arco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni