Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconSpiritualità
line break icon

Perché Dio permette il deserto nella mia vita?

MĘŻCZYZNA NA PUSTYNI

Connor Scheilder/Unsplash | CC0

Talita Rodrigues - pubblicato il 25/05/21

Tutti attraversiamo dei deserti e dei momenti dolorosi durante il nostro passaggio su questa terra. Quello che non possiamo fare è desistere

Molto spesso, ma veramente molto spesso, Dio permette il deserto nella mia vita. Perché? Nel momento in cui arriva il deserto, non ne ho la minima idea.

Non sono stati pochi i deserti che ho attraversato – e che ancora attraverso – nella mia esistenza, e nonostante tutto, a ogni deserto mi sento più forte, più in grado di affrontarlo.

A ogni deserto, ho la certezza che Dio resta e resterà con me fino alla fine dei tempi – anche nei deserti.

Anche il deserto fa imparare

Ho imparato (e il processo non si è ancora concluso) che con Dio le cose saranno sempre diverse. Ho imparato che i tempi di Dio non sono i nostri, che Dio realizza i miracoli che chiediamo ai piedi della Sua Croce, ma a Suo modo. Sogniamo una cosa, e Dio, nella sua infinita bontà, la realizzerà – alla fin fine, come diceva Santa Teresina del Bambin Gesù, “Dio non pone nel nostro cuore desideri irrealizzabili”.

La strada per la realizzazione di questi sogni, però, parte da Lui. È Lui che ci guiderà alla realizzazione di quel sogno tanto importante. Ho imparato che la via stretta non è facile, e richiede sforzo da parte nostra. Cadremo, ci rialzeremo e riproveremo un’altra volta con l’aiuto di Dio. SENZA DESISTERE.

Non desistere mai

Gesù Cristo non ha desistito di fronte al calvario. Sapeva meglio di chiunque altro quello che Lo aspettava. La Vergine Maria sapeva già quello che avrebbe passato accanto a suo Figlio e quanto il suo cuore avrebbe sofferto sentendo una spada trafiggerle l’anima.

Nonostante questo, entrambi hanno confidato e hanno accettato la volontà di Dio. Nessun essere umano su questa terra sperimenterà un dolore forte come quello di Gesù nel corpo, né quello che Maria ha sofferto nell’anima.

Tutti noi attraverseremo dei deserti e dei dolori durante il nostro passaggio su questa terra. TUTTI NOI. Ciascuno di noi, anche voi che state leggendo questo testo, sa esattamente dove si trova il suo dolore. Quello che non possiamo fare è desistere.

  • 1
  • 2
Tags:
desertoresilienza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni