Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconSpiritualità
line break icon

Sapevate che non tutti i cattolici sono obbligati ad andare a Messa?

MASS

Shutterstock | MikeDotta

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 24/05/21

Chi è dispensato dalla Messa di precetto, e quando non è obbligatorio andare in chiesa?

I cattolici che hanno un impedimento legittimo non hanno l’obbligo di andare a Messa. La Chiesa lo riconosce quando ci sono ragioni serie, valide e di forza maggiore, qualcosa di eccezionale, puntuale o straordinario.

Quali sarebbero le ragioni che dispensano o esentano i fedeli dalla Messa di precetto?

Ad esempio, si può pensare a una malattia che non permette di uscire di casa, la cura di persone malate o anziane, la cura di bambini piccoli (Catechismo, 2181), un lavoro obbligatorio o legittimo (militari, poliziotti, personale medico, personale di vigilanza…), un viaggio inaspettato e irrimandabile, un’occupazione che non può essere abbandonata o rimandata, quando c’è solo un sacerdote nel paese e si è assentato e il paese vicino è molto lontano e non c’è modo di andare o tornare, vivere in un luogo in cui non si celebra la Messa, ecc., o chi è dispensato dal proprio parroco (Codice di Diritto Canonico, Canone 1245).

Se qualcuno dubita su un caso concreto o vuole fare le cose bene e con coscienza, si raccomanda di chiedere in parrocchia o di chiedere la dispensa al parroco.

Messa vespertina

La Chiesa facilita il compimento del precetto proponendo la Messa prefestiva o della vigilia, e favorisce la partecipazione alla Messa attraverso i mezzi di comunicazione quando la trasmissione è dal vivo e in diretta.

LAPTOP

“Se per la mancanza del ministro sacro o per altra grave causa diventa impossibile la partecipazione alla celebrazione eucaristica, si raccomanda vivamente che i fedeli prendano parte alla liturgia della Parola, se ve n’è qualcuna nella chiesa parrocchiale o in un altro luogo sacro, celebrata secondo le disposizioni del Vescovo diocesano, oppure attendano per un congruo tempo alla preghiera personalmente o in famiglia o, secondo l’opportunità, in gruppi di famiglie” (Canone 1248, 2).

Quanto alla Messa trasmessa dai mezzi di comunicazione, sarà valida solo per le persone che non possono davvero recarsi in chiesa finché dura la difficoltà; non sarà mai un modo per evadere il dovere della Messa in presenza.

Va sottolineato che finché dura la pandemia di Covid-19 la Chiesa estende la possibilità della Messa attraverso i mezzi di comunicazione per tutti cattolici, non obbligando necessariamente ad andare a Messa in presenza per evitare la diffusione del virus.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
Messa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni