Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 29 Novembre |
San Francesco Antonio Fasani
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

Una canzone che glorifica Satana era tra le favorite all’Eurovision

Vladimir Astapkovich / Sputnik / Sputnik via AFP

Aleteia - pubblicato il 24/05/21

Il brano ha suscitato l'indignazione della popolazione cristiana ortodossa

Classificata al Festival della Canzone dell’Eurovision la cui finale si è svolta in questo fine settimana (con la vittoria degli italiani Maneskin), la canzone Il Diavolo, che rappresentava Cipro, racconta la storia di una donna che si innamora del demonio.

Interpretata per la prima volta nel febbraio scorso dalla cantante greca Elena Tsagrinou, la canzone che ha rappresentato Cipro al festival di quest’anno ha suscitato controversie quando è stata diffusa. La maggioranza degli abitanti del Paese (78%) è costituita da cristiani ortodossi, per i quali il testo è inquietante.

Il brano descrive la storia di una donna che si innamora del demonio:


“Mi sono innamorata di,

ho dato il mio cuore al diavolo.

L’ho dato

perché mi dice che sono il suo angelo.

Stanotte arderemo in una festa

è il cielo nell’inferno con te…”

La Chiesa cipriota ha denunciato questa canzone, che a suo avviso esorta ad “arrendersi al diavolo”, dimenticando “storia, cultura e tradizioni” cipriote. Una petizione online ha raccolto migliaia di firme e organizzato proteste. Non è accaduto nulla, e il video è stato visionato circa 3,3 milioni di volte su YouTube in poche settimane.

Gli esperti presentavano il brano come uno dei favoriti alla finale della competizione, svoltasi il 22 maggio.

“Non si tratta del diavolo. Alla fine della canzone, mi tiro fuori dalla relazione”, si è difesa la cantante di fronte alle polemiche, affermando che nel testo si dovrebbe percepire la storia “di una relazione sbagliata con qualcuno”. La televisione pubblica ha segnalato che si trattava invece di una canzone sul bene e sul male.

Una delle sottigliezze del diavolo è far sì che la gente pensi che non esiste, e un’altra è relativizzare la sua esistenza screditando tutti coloro che denunciano questo tipo di iniziative.

Tags:
canzonediavolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni