Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 29 Novembre |
San Francesco Antonio Fasani
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Perché la Pentecoste è chiamata “Domenica delle Rose”?

ROSE PETALS

veronica-valentin | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 21/05/21

A Pentecoste, in alcuni luoghi è uso tirare petali di rosa dai tetti per rappresentare la venuta dello Spirito Santo

A Roma, ma anche in altri luoghi del mondo, la festa di Pentecoste viene chiamata anche “Domenica delle Rose”.

L’Enciclopedia Católica spiega la storia di questo costume:

“In Italia era uso spargere petali di rosa dal tetto delle chiese per ricordare il miracolo delle lingue di fuoco; in Sicilia e in altre zone d’Italia, quindi, la Pentecoste viene chiamata Pascha rosarum”.

La chiesa più famosa che porta avanti questa tradizione è quella di Santa Maria ad Martyres, più nota come Pantheon.

PANTHEON,ROME

A Roma la Pentecoste era chiamata Domenica delle Rose perché al Pantheon venivano lanciati petali di rosa dal foro che si trova in cima alla cupola all’interno della chiesa.

Si dice che questa tradizione risalga all’anno 609, e si verifica alla fine della Messa della domenica di Pentecoste.

Il costume è un bel modo per celebrare la venuta dello Spirito Santo, e molti di coloro che vi hanno assistito dicono che la chiesa si riempie della squisita fragranza delle rose.

Tags:
pentecoste
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni