Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconSpiritualità
line break icon

Come si prepara a morire un santo?

fran_kie | Shutterstock

Claudio De Castro - pubblicato il 19/05/21

Una coscienza tranquilla è il miglior rimedio per prepararci nei momenti difficili, perché dà pace e serenità

“Dio ha creato l’uomo per l’immortalità; lo fece a immagine della propria natura. Ma la morte è entrata nel mondo per invidia del diavolo; e ne fanno esperienza coloro che gli appartengono”.

Sapienza 2

Ho saputo di un ragazzo che stava morendo per una grave malattia. Un sacerdote amico è andato a trovarlo per consolarlo e impartirgli il sacramento dell’Unzione dei Malati. Hanno pregato insieme, e alla fine il sacerdote gli ha chiesto:

“Non hai paura di morire?”

“Vado a vedere Dio, che è mio Padre, come posso temere?”

A volte penso che siamo come frutti che maturano per Dio. Un bel giorno scende a raccogliere e porta con sé i più belli, maturi e dolci.

Più che pronto”

PALIATIVE CARE

Uno zio di mia moglie era gravemente malato. Ricordo che una sera siamo andati a trovarlo. A un certo punto in cui ci hanno lasciati soli ho avuto il coraggio di porgli una domanda.

“Sei pronto?”

“Sono più che pronto, Claudio. Ho fatto le valigie. Aspetto solo che mi chiamino”.

Aveva una tranquillità invidiabile, la sicurezza del fatto che avrebbe visto faccia a faccia il più amorevole dei padri, che ci ama immensamente.

Come prepararsi a morire?

Una coscienza tranquilla è il miglior rimedio per prepararci nei momenti difficili, perché dà pace e serenità.

È come la famosa storia di Don Bosco il pomeriggio in cui vide San Domenico Savio che giocava nel cortile dell’oratorio e lo chiamò per chiedergli:

“Cosa faresti se sapessi che morirai tra un’ora?”

“’Continuerei a giocare’ – risponde il bambino, e torna in cortile a giocare”.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
moriremortesanti e beatisanto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni