Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconNews
line break icon

Israele: anche i cristiani vittime dei bombardamenti

GAZA

Bashar TALEB / AFP

Agenzia Fides - pubblicato il 18/05/21

Nella terra di Gesù “c'è bisogno di un miracolo”, afferma il direttore del Patriarcato Latino di Gerusalemme

Le incursioni dell’aviazione israeliana sulla Striscia di Gaza hanno colpito anche le case delle famiglie cristiane situate vicino alla parrocchia cattolica della Sacra Famiglia, provocando danni al convento e all’asilo delle Suore del Rosario.

Lo ha confermato all’agenzia Fidesmonsignor Giacinto-Boulos Marcuzzo, Vicario Patriarcale del Patriarcato Latino di Gerusalemme per la Palestina e la Città Santa.

“Le incursioni israeliane fanno seguito ai razzi lanciati da Hamas sul territorio d’Israele, ma stando a quello che vediamo risultano del tutto infondate le considerazioni di chi, negli USA, ha definito ‘proporzionata’ la reazione militare dello Stato ebraico. Bombardano da lontano. Una bomba è caduta vicino al Convento delle suore. Tra le più di cento vittime ci sono donne e bambini. Ancora una volta, le famose ‘bombe intelligenti’ fanno male a tutti, senza saper distinguere tra obiettivi militari e popolazione civile”, ha affermato.

Mentre le campagne di propaganda invadono la rete mondiale dei mezzi di comunicazione, il vescovo Marcuzzo – nato in Italia ma diventato sacerdote in Palestina dopo aver studiato al Seminario Patriarcal di Beit Jala – invita a non perdere di vista la serie di eventi e provocazioni che hanon scatenato la nuova ondata di violenza in Terra Santa, se si vogliono davvero trovare dei modi per fermare la violenza e l’effusione di sangue innocente.

Conflitto irrisolto

“Sullo sfondo di tutto” ricorda il Vicario patriarcale, “c’è il conflitto israelo-palestinese che dura da decenni, e soprattutto l’occupazione israeliana dei Territori palestinesi. Fino a quando non si affrontano e risolvono le cause che sono alla radice del conflitto, basta sempre una scintilla per far riesplodere tutto. Lo abbiamo già visto con la prima e la seconda Intifada”.

Lo scoppio attuale della violenza, indica monsignor Marcuzzo, è dovuto all’accumularsi di una serie di “circostanze infelici” che hanno riacceso la tensione intorno a Gerusalemme, il vero nodo del conflitto.

Il presule si è riferito agli espropri di case palestinesi nel quartiere di Sheikh Jarrah, poi agli impedimenti imposti da parte israeliana ai fedeli musulmani che volevano raggiungere la Moschea di al Aqsa nell’ultimo venerdì di Ramadan, quando i musulmani celebrano la “Notte del Destino” (Laylat al Qadr), in cui l’angelo Gabriele ha rivelato il Corano a Maometto.

È arrivato poi il “Giorno di Gerusalemme”, con la consueta “Marcia delle Bandiere”, con cui ogni anno nazionalisti e estremisti israeliani attraversano i quartieri arabi della Città Vecchia per riaffermare il dominio israeliano su tutta la Città Santa.

  • 1
  • 2
Tags:
bombardamenticristianigerusalemmeisraele
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni