Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconNews
line break icon

Il parroco cattolico a Gaza: “la più grande prigione a cielo aperto del mondo”

gaza-1.jpg

https://pixabay.com/photos/gaza-strip-palestine-3829379/

Francisco Vêneto - pubblicato il 18/05/21 - aggiornato il 18/05/21

Unico parroco cattolico nella Striscia di Gaza

I Palestinesi che vivono nella Striscia di Gaza sono principalmente arabi musulmani, ma la presenza di entità cristiane è abbastanza rilevante nel territorio. Padre Gabriel menziona esplicitamente il Patriarcato Latino di Gerusalemme e le associazioni caritative cattoliche, attraverso le quali arrivano aiuti materiali imprescindibili a una parte della popolazione locale.

Il sacerdote ha riferito ad ACI Prensa che la situazione nella zona era soggetta a un certo progresso dal novembre 2019, senza “aree di guerra” e perfino con la nascita di nuove attività. Dopo l’esplosione del conflitto attuale, però, “non c’è quartiere o città che non sia stato raggiunto” nella Striscia di Gaza. Gli scontri degli ultimi giorni sono i più distruttivi e letali dal 2014.

Anche se nel 2020 si è vissuto un periodo di relativa tranquillità, malgrado il fantasma della

pandemia di Covid-19, padre Gabriel dichiara che a Gaza persiste in modo costante un ambiente di difficoltà e carenze. La popolazione, ricorda, affronta “ogni tipo di embargo da anni”, motivo per il quale la Striscia di Gaza è chiamata “la più grande prigione a cielo aperto del mondo”.

Di fronte al preoccupante panorama attuale, il sacerdote ribadisce un invito a tutti a pregare per la pace, e soprattutto “perché siano illuminati i governanti e tutti quelli che possono promuovere una tregua in questa situazione”.

  • 1
  • 2
Tags:
gazaisraeleparroco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni