Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconChiesa
line break icon

La santa che fermò l’invasione di Attila e sfamò migliaia di poveri

sainte geneviève

© Zvonimir Atletic - Shutterstock

Vitrail sur la vie de sainte Geneviève à Saint-Étienne-du-Mont.

don Marcello Stanzione - pubblicato il 13/05/21

In Francia santa Genoveffa è un’eroina, oltre che patrona di Parigi. Da noi la sua incredibile storia è ancora poco conosciuta

Si racconta che santa Genoveffa (419-512) avesse fatto molto durante tutta la sua vita poiché, come ella stessa diceva, stava sempre tra angeli e demoni. Non è un caso che la santa sia stata raffigurata anche con un cero. Da una parte un angelo lo accendeva mentre dall’altra un diavolo cercava di spegnerlo, naturalmente senza riuscirvi, a significare appunto la continua vigilanza della santa. 

La resistenza contro Attila

Geneviève, come la chiamano i francesi, è passata alla storia per aver convinto i parigini a non abbandonare tutto per darsi alla fuga mentre la capitale francese stava per essere invasa dagli Unni guidati da Attila, “il flagello di Dio”. 

La giovane suora, poco più che trentenne, aveva organizzato una forte resistenza morale convocando le spose dell’alta società nel battistero di Parigi. 

Statue de sainte Geneviève
Statue de sainte Geneviève par Michel-Louis Victor Mercier, au jardin du du Luxembourg (Paris), 1845.

Eroina dei parigini

Nel luogo sacro ella guidava la preghiera e invitava le donne a convincere i mariti a resistere all’invasione. L’iniziativa non trovò il consenso di tutti. Tanto che qualcuno aveva pensato di farla uccidere. 

Quando però il generale romano Ezio batté Attila ai Campi Catalaunici (451) e lo costrinse ad abbandonare l’assedio continuando i propri saccheggi nella vale della Loira, Genoveffa divenne per i parigini una vera eroina. Superato poi il problema costituito dalla paura dell’invasione barbarica, si affacciò quello riguardante le conseguenze di una tremenda carestia. 

Vitrail représentant sainte Geneviève, sainte patronne de Paris.

Santa Genoveffa risale la Senna

La coraggiosa Genoveffa, disponendo provvidenzialmente di un battello, risalì la Senna procurandosi il grano presso i contadini residenti in quelle regioni. E poi si premurò di farne gratuitamente dono a quanti, dati la contingenza, vivevano in condizioni di assoluto bisogno. 

Consacrata a Dio a 15 anni

Era nata a Nanterre nel 422 e apparteneva a una famiglia di alti funzionari dell’impero romano, proprietari terrieri nella regione a est di Parigi. Appena quindicenne, incoraggiata da san Germano, si consacrò a Dio conducendo vita di preghiera e di penitenza pur rimanendo nella casa paterna. 

Poveri e prigionieri

Dopo la liberazione di Parigi, santa Genoveffa fu molto ammirata, i suoi consigli furono ascoltati dal re Clodoveo ed ebbe grande influenza politica. Il re dei Franchi che aveva sposato Clotilde, principessa burgunda di religione cattolica, si era convertito al termine, di una battaglia contro gli Alemanni, durante la quale aveva invocato il soccorso di Gesù.  

Genoveffa aveva ottenuto la liberazione di prigionieri e grandi elargizioni per i poveri. Si fece amare da tutti per la sua generosità nell’assistere gli ammalati e i bisognosi.

Alla sua morte, avvenuta nel 502, quando la santa era quasi ottantenne, le sue spoglie vennero custodite sulla collina che prese il suo nome. E divenne meta di numerosi pellegrinaggi. 

Il “Pantheon” e il monastero di Parigi

La fama delle continue guarigioni ottenute grazie alla intercessione di santa Genoveffa contribuì a diffondere il suo culto, i cui miracoli riguardavano particolarmente la liberazione dalle possessioni diaboliche, dalle febbri, dalla cecità e l’aiuto nei pericoli della navigazione fluviale. Soprattutto durante il medioevo Genoveffa fu uno dei santi più popolari in tutta la Francia. 

L’abbaye Saint-Geneviève aurait été fondée en 502 par le roi Clovis et son épouse Clotilde, qui y furent enterrés. C’est ici que le tombeau de sainte Geneviève fut, à l’origine, enseveli comme évoqué précédemment.. Elle fut dédiée à sainte Geneviève qui avait l’habitude de venir prier sur cette colline d’où le nom de « montagne Sainte-Geneviève ». En grande partie détruite à la Révolution on peut encore admirer la tour Clovis, les deux cloîtres et les bâtiments conventuels.

La chiesa di santa Genoveffa, durante la Rivoluzione francese, venne trasformata dai giacobini nel mausoleo ribattezzato col nome di “Pantheon”, dove riposano i francesi illustri. Il culto non si spense ma si trasferì nel monastero da lei fondato a Parigi.

Tags:
santi e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni