Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 15 Giugno |
Beato Clemente Vismara
home iconStile di vita
line break icon

8 utili precauzioni da usare per salvare il proprio matrimonio

Nicoleta Ionescu

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 13/05/21

Dalle condivisioni pericolose alla trasparenza nella coppia. Leggete questi suggerimenti che possono rasserenare una crisi di coppia

Una sorta di “decalogo” per tenere lontane le crisi nella coppia e salvare il proprio matrimonio. Il parroco della chiesa di Saletto di Vigodarzere, don Leonildo Ragazzo, nel bollettino parrocchiale, al posto dell’editoriale ha pubblicato qualche tempo fa un dettagliato elenco di otto precauzioni “per difendere il tuo matrimonio” (Il Gazzettino.it).

Un utile vademecum “sempre verde”. In cui ogni precauzione, numerata e titolata, affronta e descrive i possibili pericoli che potrebbero mettere a rischio il vincolo della fedeltà matrimoniale, come riporta Padovaoggi.it.

1. PERSONE DEL TUO STESSO SESSO

Per salvare il tuo matrimonio, evita di trascorrere del tempo superfluo con qualcuno del sesso opposto. Ad esempio, se cerchi un allenatore personale in palestra, scegli una persona del tuo stesso sesso.

2. CONDIVISIONI PERICOLOSE

Se un giorno ti rendi conto che stai condividendo con qualcuno segreti e intimità su di te e sul tuo matrimonio che non hai condiviso con il/la tuo/a sposo/a, è un segnale di allarme. Anche un legame emotivo con qualcuno, pur non arrivando a diventare sessuale, può danneggiare molto la relazione.

3. CERCA DI STARE IN LUOGHI PUBBLICI

Fai il proposito di non darti appuntamento da sola/o con qualcuno dell’altro sesso. Se un/a amico/a ti invita a mangiare o ad accompagnarlo/a, fa’ che venga una terza persona. Non esitare a spiegargli/le, se serve, che hai deciso così con il tuo coniuge. Può servire a dare l’esempio.

4. NON ESSERE INGENUO/A

Se la crisi della coppia è profonda, c’è il rischio di cercare una relazione extra. L’infedeltà inizia come una relazione innocente che alla fine raggiunge una profondità emotiva che attraversa la linea della fedeltà.

5. AUMENTA IL TUO “INVESTIMENTO” IN CASA

I matrimoni forti si ottengono passando del tempo insieme, ridendo insieme, giocando insieme. Se non hai appuntamenti con il tuo partner, pianifica già appuntamenti per i prossimi mesi e fa’ che trascorrere del tempo insieme sia una priorità.

6. FAI ATTENZIONE A CIÒ CHE PENSI

Se pensi tutto il giorno ai difetti del tuo coniuge, se il tempo che dedichi a pensare a lui/lei si concentra su mancanze e rimproveri, è facile che qualsiasi altra persona possa sembrarti migliore e ti attiri. Scrivi una lista dei punti forti che ti hanno attratto inizialmente nel tuo partner. Sostieni, incoraggia, appoggia e diminuisci le critiche.

7. NON GIOCARE A PARAGONARE

Per salvare un matrimonio in crisi, bisogna evitare un errore madornale: tutti abbiamo comportamenti sbagliati, manie. Ma è ingannevole paragonare tuo/a marito/moglie a un nuovo conoscente, perché non vediamo il nuovo arrivato nel mondo reale, in quello della condivisione del tetto, di curare i bambini alle tre del mattino, di far quadrare i conti…

8. CERCA AIUTO

Cercare aiuto, in una coppia in crisi, è un segno di forza, non di debolezza. Cerca aiuto chi è disposto a combattere, è un primo passo di forza. Ricorri ai sacramenti, mantieniti saldo nella tua fede, cerca un sacerdote o un terapeuta familiare cristiano, un buon consigliere… Ti daranno una prospettiva serena per stabilire nuove strategie per proteggere, salvare o ricostruire il tuo matrimonio.

Tags:
matrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Silvia Lucchetti
Matteo si è ucciso “in diretta” su un forum online. E...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni