Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconFor Her
line break icon

Dio è come un bellissimo ragazzo che ti chiede: “Vuoi avere una storia seria con me?”

YOUNG WOMAN PORTRAIT,

Kichigin | Shutterstock

Martha, Mary and Me - pubblicato il 10/05/21

E tu rimani spiazzata perché il mondo ti ha abituata ad accontentarti, alla mediocrità, alla falsità.

Quando ero ragazzina c’era questo ragazzo che mi piaceva tanto ma lui, evidentemente terrorizzato dal mio irrefrenabile entusiasmo, mi placò subito dicendomi che non era affatto interessato ad avere una storia seria. Non sia mai.

A 15 anni sarebbe meglio non avere un ragazzo?

Certo che a quindici anni di base sarebbe meglio non avere storie importanti per tutta una serie di ragioni, prima fra tutte: “Hai presente sì cosa voglia dire vivere un fidanzamento casto per dieci anni (e spera siano solo dieci)?!”. (Vedo già alzarsi in protesta la schiera di donne che hanno avuto fidanzamenti casti, lunghi, felici e semplicissimi da portare avanti, ma abbiate pietà!).

Il fatto è che per me la cosa non aveva senso, io anelavo al per sempre, all’amore totalizzante e di certo quello non lo fu, anzi direi che fu totalmente “nullizzante”, di quelli che ti rendono nullo, uno zero, un niente.

Perché anche se si è giovani o giovanissimi, abbiamo inscritto in noi l’amore vero, perché noi ne siamo frutto e in quanto tali potenzialmente siamo in grado sia di darne che di riceverne. Il problema, se così si può dire, è che cerchiamo quell’amore originale, archetipico, massimo, pieno, ed è difficile da trovare, questo è certo.

Meno ci amiamo meno ci rispettiamo

Ma ciò che i romanzi rosa e le serie TV non ci raccontano è che questo amore è tanto raro quanto più noi non amiamo noi stessi: meno ci amiamo, meno ci rispettiamo, meno ci trattiamo come creature speciali anelanti il paradiso, meno possibilità avremo di incontrare quel grande amore.

Dobbiamo imparare il linguaggio dell’amore eterno, decifrato nei dieci comandamenti, per poter amare noi e il prossimo. E la grande rivoluzione di Dio sta nel fatto che amando lui amiamo noi stessi e gli altri.

La nostra è una fede che vuole tutto di noi perché ci dona tutto, è una fede totalizzante e incredibilmente generosa. Ma molto esigente, Gesù lo dice, se mi seguite, se fate ciò che vi dico, che altro non è che seguire la legge naturale scritta nei vostri cuori, vivrete del mio amore, sarete miei amici e sarete felici.

Dio è come un bellissimo ragazzo…

Dio è come un bellissimo ragazzo che viene da voi e vi chiede: “Vuoi avere una storia seria con me?”. E voi rimanete spiazzati perché non siete abituati a questo, il mondo vi ha abituati alla mediocrità, all’accontentarsi, alla falsità.

Invece Dio vi dà tutto ma è un futuro sposo molto esigente e vi chiede tutto: lui vuole che ogni vostro pensiero, ogni vostra azione, ogni vostra intenzione e progetto abbiano come centro Dio, anzi come fine.

… che ti promette la vita eterna

Ma in cambio vi promette la vita eterna. Ed ecco che quando fai quell’incontro con questo pretendente così esigente non riesci più a togliertelo dalla testa, anche se ti chiede grandi sacrifici tu capisci che non potrai più farne a meno e che non incontrerai mai nessuno come lui.

È allora che tutto cambia, che le difficoltà, le tristezze, i dolori, le malattie, le perdite, le sconfitte diventano pietre di un mosaico meraviglioso che se visto da lontano è il disegno della tua vita che punta in alto.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA MARTHA, MARY & ME

Tags:
amore di dio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni