Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconArte e Viaggi
line break icon

Un gioiello sconosciuto di Roma: la “chiesa di zucchero”

MARIA MAGDALENA

María Paola Daud | Aleteia

Maria Paola Daud - pubblicato il 07/05/21

I “tesori” della chiesa

All’interno si può ammirare una struttura di grande bellezza sia architettonica che artistica, come anche opere di importanti pittori e scultori.

Tra i tesori significativi per la fede cristiana c’è l’importante crocifisso miracoloso da cui Cristo ha abbracciato San Camillo in un momento di scoraggiamento e gli ha detto: “Non temere, vai avanti, perché questo non è il tuo lavoro, ma il mio!”

E così Camillo fece per tutta la vita, rivolgendo le sue preghiere a Cristo crocifisso.

La seconda cappella a destra conserva un’immagine della Madonna della Salute del XVI secolo appartenuta a Papa Pio V.

Molto venerata è una statua lignea che rappresenta Santa Maria Maddalena, che ricorda un miracolo legato all’inondazione a causa dello straripamento del Tevere nel 1598.

La statua fu vista fluttuare in piedi all’interno della chiesa fino a fermarsi sull’altare, cosa che venne interpretata come un segno divono.

Le reliquie di San Camillo

Gran parte della chiesa fa riferimento alla vita di San Camillo de Lellis, e una delle cappelle è riservata ad accogliere le sue reliquie.

L’urna monumentale che contiene i suoi resti è stata progettata e realizzata dall’artista contemporaneo Alessandro Romano e posta lì il 6 luglio 2013, esattamente un anno prima del quarto centenario della morte del santo.

Fino alla fine dell’Ottocento, il giorno in cui si ricordava la morte del santo i romani accorrevano in chiesa per ricevere l’acqua benedetta speciale che conteneva una piccolissima quantità di polvere della tomba del santo. Quest’acqua benedetta era un rimedio per qualsiasi malattia.

  • 1
  • 2
Tags:
chiesamaria maddalenaromasan camillo de lellis
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni