Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconChiesa
line break icon

Biden può prendere la comunione? I vescovi lo decideranno con il voto

Joe Biden président US

ANGELA WEISS / AFP

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 05/05/21

Per la prima volta un provvedimento di questo tipo nei confronti di un presidente degli Stati Uniti sarà votato dalla Conferenza episcopale americana

E’ un voto storico quello che si appresta a vivere la conferenza episcopale americana: i vescovi, infatti, voteranno sulla comunione a Joe Biden.

Il secondo presidente cattolico nella storia degli Stati Uniti dopo John F. Kennedy, ma le cui posizioni pro-aborto hanno fatto discutere i vertici della Chiesa, sarà sottoposto ad una sorte di referendum interno all’istituzione ecclesiastica americana. 

Era il 19 marzo 2013, quando Papa Francesco salutava Joe Biden e sua moglie.

Il voto sarà a giugno

Una portavoce della Conferenza episcopale americana ha annunciato che la riunione di giugno esaminerà «il tema della comunione» e se autorizzare i vescovi, in una data successiva, a elaborare un documento sul tema. 

Un alto prelato citato dai media Usa ha spiegato che lo scopo del futuro documento sarà di «chiarire la posizione della Conferenza che Biden e altri politici cattolici non si dovrebbero presentare all’altare per ricevere la comunione» (Ansa, 2 maggio).

Le due diocesi di Biden

La potenziale “scomunica” del presidente, scrive sempre l’Ansa, è sostenuta dall’ala conservatrice dell’episcopato americano ma in base al diritto canonico i cattolici rispondono alle direttive dei vescovi locali e nelle due diocesi in cui Biden va in chiesa – il Distretto di Columbia e il Delaware – il capo della Casa Bianca non ha incontrato finora obiezioni ad accostarsi al sacramento. 

JOE BIDEN

Il caso Kerry

L’ultima volta in cui i vescovi votarono sulla comunione ai politici fu nel 2004: la decisione 183 a sei fu di lasciare la decisione sui politici pro-aborto ai singoli vescovi. Quell’anno il tema era di attualità perché John Kerry, un altro cattolico, correva per la Casa Bianca e una decina di alti prelati gli rifiutarono l’Eucarestia a causa delle posizioni pro-choice. 

E’ difficile prevedere cosa succederà a giugno. Ai vescovi servono i due terzi dei voti per dar luce verde al documento.

La messa domenicale 

Il presidente Biden, evidenzia La Stampa (4 maggio) va a messa tutte le domeniche, di preferenza nella chiesa St. Joseph on the Brandywine a Wilmington (Delaware), dove sono sepolti la prima moglie Neilia, la figlia Naomi e il figlio Beau

La fede informa la sua vita privata e pubblica, al punto che nell’Ufficio Ovale ha sostituito il busto di Churchill con Papa Francesco. Vorrebbe visitarlo a giugno, quando Covid permettendo sarà in Europa per il G7, o di sicuro ad ottobre, quando verrà a Roma per il G20. Il problema è l’aborto. 

La comunione negata

Sul piano personale Joe è contrario, ma come politico lo difende, perché un democratico non avrebbe mai conquistato la Casa Bianca da pro-life. Perciò nell’ottobre del 2019 Robert Morey, parroco della Saint Anthony Catholic Church di Florence, in South Carolina, gli aveva negato la comunione.

Tags:
joe biden
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni