Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
Santa Giuliana da Norwich
home iconSpiritualità
line break icon

Lezioni dei Padri del Deserto per vincere l’orgoglio

GoodStudio I Shutterstock

Aliénor Goudet - pubblicato il 30/04/21

Se la caduta di Satana è stata dovuta al suo orgoglio, è essenziale che il cristiano respinga questo veleno dell'anima se vuole rimanere unito a Dio

I Padri del Deserto sono uomini appassionati di Cristo che si sono ritirati nel deserto per vivere cuore a cuore con Dio in solitudine. Hanno vissuto nei primi tempi del cristianesimo (dalla fine del III secolo), soprattutto in Medio Oriente.

I più famosi sono quelli del deserto egiziano. Tra loro c’erano gli eremiti o anacoreti, che vivevano soli, e i cenobiti, che vivevano invece in comunità.

Vari fattori possono spiegare la loro rottura con la società, ad esempio le persecuzioni anticristiane organizzate dal potere imperiale, soprattutto tra il 250 e il 303, le lotte dottrinali nella giovane Chiesa o il desiderio di seguire Cristo.

Cosa si sa dei Padri del Deserto?

Poco si sa dei Padri del Deserto, ma ciò che è certo è che i ritiri che facevano li resero maestri nel campo del discernimento spirituale. Spesso giovani discepoli andavano da loro per chiedere una parola che illuminasse il loro cammino.

Ci hanno lasciato pensieri saggi, insiemi di aneddoti e parole la cui sapienza edificava i loro contemporanei. Queste storie sono state raccolte probabilmente alla fine del V secolo e fanno parte del patrimonio letterario cristiano, costituendo un “tesoro ecumenico”, per usare l’espressione della teologa Marie-Anne Vannier.

L’acuta consapevolezza che i Padri avevano del peccato, a cominciare dal proprio, ma anche della perfezione e della misericordia di Dio fecero sì che valorizzassero l’umiltà al di sopra di ogni altra virtù. Antonio Abate, ad esempio, disse:

“Ho visto le reti nel Nemico tese in direzione della terra e ho detto gemendo: ‘Cosa accadrà?’ E ho sentito una voce dirmi: ‘Umiltà’”

(Antonio Abate, 251-356)

Ecco cinque lezioni che emergono dalla lettura dei loro detti e da altri scritti per vincere l’orgoglio e coltivare ogni giorno l’umiltà.

1 Meditare sui propri peccati

L’orgoglio manifesta una profonda ignoranza della natura umana. Come osserva padre Jean-Yves Leloup, autore di un’opera ispirata alla saggezza dei Padri del Deserto (Métanoïa: une Révolution Silente, 2020), l’orgoglio è certamente la “patologia più ovvia dell’uomo contemporaneo”. L’orgoglioso è autosufficiente, e prende il posto di Dio sia nei suoi pensieri e giudizi che nelle sue azioni.

Il miglior rimedio per contrastare questa tendenza naturale dell’uomo è meditare sul proprio stato di peccatori e sull’incapacità di fare del bene a se stessi.

“Chiesero ad Abba Isaia: ‘Cos’è l’umiltà?’, ed egli disse: ‘L’umiltà è ritenersi più peccatori degli altri uomini e sminuirsi perché non si sta facendo niente di positivo agli occhi di Dio’”.

  • 1
  • 2
Tags:
orgogliopadri del deserto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni