Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconApprofondimenti
line break icon

Guida etica per vaccinarsi come cattolici

Daniel Schludi (Unsplash)

Brett Salkeld - pubblicato il 22/04/21

Il bene può derivare dal male?

Se secondo il cuore della fede cristiana non possiamo mai fare il male perché da questo derivi il bene, il nostro è un Dio che trae il bene dal male. I cristiani non dovrebbero sorprendersi quando questo accade. Abbiamo la massima convinzione nel fatto che la creazione sia intrinsecamente positiva, che il bene sia infinitamente più grande del male e che il bene vinca il male proprio in quei momenti in cui il male sembra trionfare. È per questo che appendiamo rappresentazioni tridimensionali di un uomo giustiziato crudelmente non solo nelle nostre chiese e aule, ma anche alle pareti della camera dei nostri figli.

Dio ha salvato il mondo mediante la crocifissione brutale di un uomo innocente, un uomo che era anche Dio. Il deicidio, il più grande crimine che si possa immaginare, è il mezzo mediante il quale si raggiunge il fine della nostra salvezza. Ciò fa sì che il deicidio sia positivo? Giustifica che i tribunali-canguro condannino persone innocenti?

La struttura morale dell’universo è tale che Dio trae costantemente e in modo sorprendente il bene dal male, dai casi più mondani, in cui per esempio riconosciamo che rimanere imbottigliati nel traffico mentre andiamo al lavoro ci ha salvati dall’eventualità di inviare un messaggio di posta elettronica che avrebbe complicato anziché risolvere una situazione tesa, a cose come guerre brutali e mortali che producono progressi tecnologici e medici che migliorano e salvano vite umane.

Una delle cose più interessanti dei vaccini Moderna e Pfizer è che sono i primi due esempi di vaccini a m-RNA che funzionano mai prodotti. I vaccini a m-RNA sono stati teorizzati per qualche tempo – Moderna si è fondato su quella premessa –, ma finché non c’è stato un massiccio investimento di capitali e risorse umane favorito dalla pandemia, il progresso verso la messa in pratica dell’idea era stato ridotto.

I vaccini a m-RNA sono interessanti per un paio di ragioni. Da un punto di vista scientifico, sono un modo estremamente efficiente e modulare di produrre vaccini. Con una piattaforma di questo tipo, i vaccini possono essere sintetizzati e modificati rapidamente, il che permette una risposta straordinaria a nuovi patogeni. Non è una coincidenza che i primi due vaccini contro il Covid siano entrambi vaccini a m-RNA. Lo sviluppo e la produzione di vaccini a m-RNA sono rapidi. Hanno vinto la corsa anche se prima non era mai stato realizzato un vaccino a m-RNA. Ora che sappiamo come realizzarli, è una buona scommessa perché si producano ancor più rapidamente. È uno strumento notevole per avere il nostro kit la prossima volta che un virus salterà da una popolazione animale alle popolazioni umane.

Anche da un punto di vista etico, i vaccini a m-RNA sono molto promettenti. Pfizer e Moderna non hanno utilizzato linee cellulari poco etiche per la produzione per il semplice motivo che i vaccini a m-RNA non usano linee cellulari nella loro produzione, né etiche né di altro tipo. In altri termini, anche se i primi due vaccini a m-RNA al mondo non sono moralmente perfetti, fanno sì che i vaccini senza problemi morali siano molto più facili da sviluppare in futuro, almeno senza problemi riguardo all’aborto… Chissà cosa faranno con il loro denaro i multimiliardari che creano questa nuova tecnologia?

[1] Di fatto, alcuni alcuni casi di cooperazione con il male vanno ben al di là di ciò che è permissibile, nella pratica o anche solo nella teoria. Ad esempio, non sostenere materialmente alcuna impresa che appoggi Planned Parenthood è praticamente impossibile nell’economia moderna. Escludendo la possibilità che esista un partito o un candidato moralmente perfetto, poi, votare è sempre una cooperazione con il male, e quindi bisognerebbe astenersi dal votare. Ecco quindi un caso in cui è teoricamente impossibile non cooperare con il male.

[2] “Nello stesso tempo, appare evidente alla ragione pratica che la vaccinazione non è, di norma, un obbligo morale e che, perciò, deve essere volontaria. In ogni caso, dal punto di vista etico, la moralità della vaccinazione dipende non soltanto dal dovere di tutela della propria salute, ma anche da quello del perseguimento del bene comune. Bene che, in assenza di altri mezzi per arrestare o anche solo per prevenire l’epidemia, può raccomandare la vaccinazione, specialmente a tutela dei più deboli ed esposti. Coloro che, comunque, per motivi di coscienza, rifiutano i vaccini prodotti con linee cellulari procedenti da feti abortiti, devono adoperarsi per evitare, con altri mezzi profilattici e comportamenti idonei, di divenire veicoli di trasmissione dell’agente infettivo. In modo particolare, essi devono evitare ogni rischio per la salute di coloro che non possono essere vaccinati per motivi clinici, o di altra natura, e che sono le persone più vulnerabili”. Nota della Congregazione per la Dottrina della Fede sulla moralità dell’uso di alcuni vaccini anti-Covid-19 (§5).

Tradotto dall’originale in inglese How to Vaccinate Like a Catholic: A Guide Through the Prickly COVID-19 Issues con il permesso del Church Life Journal (University of Notre Dame)

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
Tags:
cattolicicovidvaccini

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni