Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconApprofondimenti
line break icon

Guida etica per vaccinarsi come cattolici

Daniel Schludi (Unsplash)

Brett Salkeld - pubblicato il 22/04/21

Malgrado i problemi spinosi che pongono ai cattolici i vaccini contro il Covid-19

Attenzione. Di seguito spoiler della serie The Good Place.

Nella terza stagione di The Good Place, i protagonisti scoprono che nessuno è arrivato a quel “buon posto” in circa 500 anni. Inizialmente sospettano che i demoni del luogo cattivo abbiano manipolato il sistema, ma alla fine i nostri eroi comprendono che la spiegazione del problema è in realtà molto meno malvagia, anche se non più confortante. Il mondo moderno è diventato apparentemente così complesso a livello morale che praticamente tutte le azioni sono moralmente compromesse.

Mentre un contadino europeo medievale poteva mangiare verdura senza alcuno scrupolo morale, la sua contraparte moderna che compie lo stesso atto apparentemente benigno è intrappolata in una rete morale che supera di gran lunga la sua capacità di valutazione o perfino la sua stessa immaginazione. Da dove vengono i semi? I lavoratori che hanno piantato, curato e raccolto i prodotti sono stati trattati con giustizia? Qual è l’impronta di carbonio del trasporto e della refrigerazione? La catena di supermercati che l’ha venduta offre sostegno finanziario o morale a cause non etiche?

La serie si basa sull’idea, esilarante anche se completamente anticristiana, che si arriva al “buon posto” ottenendo una certa quantità totale di punti nel corso della vita terrena, e che con ogni azione si guadagna o si perde un punto. E così, mentre il contadino medievale può ottenere 20 punti per il fatto di mangiare una carota, la controparte moderna finisce per perderne migliaia per la stessa azione.

Per uscire da questo circolo vizioso basterebbe che nella serie apparisse una persona che ha familiarità con l’insegnamento cattolico sulla cooperazione con il male gridando: “Sappiamo come risolvere il problema, amici!”

Cooperazione con il male?

L’aspetto brillante del dilemma del programma televisivo è il fatto che sperimentiamo istintivamente allo stesso modo che è sbagliato cooperare con il male e che è profondamente ingiusto essere giudicati con tanta durezza per questioni su cui si ha ben poco controllo, o anche poca conoscenza. Cosa si può fare?

Una risposta istintiva comune è suggerire che non è mai moralmente lecito cooperare con il male, e che qualsiasi analisi morale pretenda di dimostrare il contrario è semplicemente una questione di complicità e pigrizia morale – in sostanza una scusa.

Questa replica è saltata fuori di recente in varie risposte popolari sulle reti sociali ad alcune dichiarazioni dei vescovi cattolici, della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti, di vari istituti di etica pro-vita e della Congregazione per la Dottrina della Fede. Tutti loro hanno affermato che i primi due vaccini usciti dai laboratori, quelli prodotti da Pfizer e Moderna, non presentano alcun dilemma morale per i cattolici.

Il problema nel dire che non è mai lecito cooperare con il male è che quando si gratta la superficie nessuno ci crede davvero, o almeno non in modo coerente. Ciascuno di noi coopera con il male tutti i giorni, e ben pochi perdono il sonno per questo. Cooperiamo con il male quando compriamo o votiamo, quando investiamo, quando vediamo dei film, quando paghiamo le tasse e quando pubblichiamo sulle reti sociali. Potremmo anche cooperare con il male quando ricicliamo!

Dovremmo perdere il sonno per questo? A volte sì, anche se normalmente no. Ciò vuol dire che alcuni di questi casi di cooperazione con il male non sono permessi, anche se la gran parte lo è [1].

Come potremmo notare la differenza? L’insegnamento cattolico al riguardo sembra molto tecnico e astratto, e in qualche modo lo è. In fondo non è altro che una redazione attenta e dettagliata di quello che la maggior parte di noi intuisce già istintivamente, ovvero che in generale è sbagliato cooperare con il male, ma che certe istanze di cooperazione in determinate circostanze possono essere giustificate e sono perfino inevitabili.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
Tags:
cattolicicovidvaccini
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni