Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 08 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconCultura
line break icon

L’incredibile storia di un bambino inghiottito dal mare e restituito un anno dopo

ST CLEMENT

Palickap-(CC BY-SA 4.0)

Maria Paola Daud - pubblicato il 21/04/21

Il miracolo del Mar d'Azov

Questa storia incredibile ha a che vedere con uno dei santi più venerati nell’antichità e terzo successore di Pietro, San Clemente Romano.

Prima di raccontare questa leggenda straordinaria dobbiamo sapere com’è morto San Clemente, perché la storia ha uno stretto rapporto con il suo martirio.

San Clemente Romano

Documenti del IV secolo narrano che Papa Clemente I venne condannato dall’imperatore Traiano (98-117) all’esilio in Crimea e ai lavori forzati nelle miniere.

Non trascurò mai la sua attività evangelizzatrice, che metteva in pratica anche in prigione, convertendo gli altri prigionieri e i soldati.

Questo fece infuriare Traiano, che ordinò immediatamente che venisse gettato nel Mare d’Azov con un’ancora legata al collo.

Tempo dopo, il mare si ritirò di due miglia rivelando la tomba del santo, che era stata costruita dagli angeli. I fedeli recuperarono i suoi resti e gli diedero una sepoltura cristiana.

Verso l’anno 868, San Cirillo, che si trovava in Crimea per evangelizzare i popoli slavi, trovò delle ossa e un’ancora in un tumulo funerario. Si credette immediatamente che fossero le reliquie di Clemente e vennero trasportate a Roma.

Oggi le reliquie si troverebbero nella basilica dedicata a San Clemente sul Celio.

  • 1
  • 2
Tags:
bambinomiracolosanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni