Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 28 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Giovane salesiano sopravvissuto a una tragedia aerea si riprende. Un miracolo di Chiquitunga?

PARAGUAY

Gentileza- Fair use

Rodrigo Houdin - pubblicato il 19/04/21

Il 9 febbraio, un Cessna 402 delle Forze Armate Paraguayane (FAP) è precipitato. 7 persone sono morte, ma un giovane salesiano è sopravvissuto e di recente è stato dimesso. La madre ha parlato ad Aleteia riferendosi alla beata paraguayana Chiquitunga

José Daniel Zaván, di 19 anni, si trovava sul volo militare partito da Fuerte Olimpo, una regione del Chaco paraguayano, dopo una missione. Il velivolo è precipitato nella città di Luque, ad appena cinque minuti dall’aeroporto.

L’unico sopravvissuto al disastro fa parte da anni del gruppo giovanile Exploradores de Don Bosco. Il giovane era anche un assiduo collaboratore della diocesi di Alto Paraguay, dove risiede con la sua famiglia.

Dimissioni

Blanca Viccardi, la mamma di José Daniel, ha viaggiato per 14 ore fino all’Hospital de Trauma di Asunción, la capitale del Paraguay, per stare vicino al figlio.

Dopo due mesi di ricovero e contro tutti i pronostici medici, José Daniel è stato dimesso venerdì 16 aprile.

PARAGUAY

La preghiera alla beata Chiquitunga

Blanca ha parlato con Aleteia alcune ore dopo le dimissioni. Senza nascondere l’emozione, ha affermato che il recupero è “una grazia di Dio”.

La donna ha sottolineato l’intercessione della prima beata paraguayana, María Felicia de Jesús Sacramentado, più nota come “Chiquitunga”.

“Quando José era in Terapia Intensiva a seguito dei colpi e dei danni subiti al cervello, ho lanciato una sfida speciale alla nostra beata Chiquitunga. Le ho chiesto che, come ha saputo mantenere incorrotto il suo cervello dopo la morte, ricostruisse ogni parte del cervello di mio figlio”.

La madre de José Daniel Zaván ha dichiarato che il recupero di suo figlio è stato miracoloso, e ha sorpreso anche i medici che lo hanno assistito. “Da un lato c’è la scienza, dall’altro il modo in cui opera Dio”, ha riferito.

“So che Chiquitunga ha bisogno di un miracolo per la sua canonizzazione, e sono sicura che stia operando questo miracolo in mio figlio”, ha affermato.

Blanca ha commentato che durante il suo soggiorno in ospedale ha vissuto intense giornate di preghiera accanto a suo figlio, e lui la accompagnava. “Abbiamo pregato per i medici che lo hanno assistito e per le famiglie dei defunti”, ha dichiarato.

Perfino Papa Francesco ha pregato per lui

Nel tragico incidente hanno perso la vita sette membri delle forze militari. Facevano tutti parte di un gruppo che svolge costantemente operazioni umanitarie in varie parti del Paese.

Un lungo cammino di riabilitazione aspetta José Zaván, ma la sua famiglia assicura che con l’aiuto di Dio potrà riprendersi completamente. “La sua vita è un miracolo e una testimonianza di come opera Dio”, ha detto sua madre.

Lo stesso Papa Francesco ha elevato preghiere per José, come ha comunicato la Pastorale Giovanile del Paraguay mediante un messaggio firmato da Luis Rodrigo Ewart, aiutante di studio di Papa Francesco.

Un miracolo?

Anche se la madre di José Zaván attribuisce il recupero di suo figlio a un miracolo della beata Chiquitunga, questo dovrà essere proposto per la causa di canonizzazione ed essere poi sottoposto a una rigorosa valutazione.

Dopo la beatificazione di Chiquitunga ci sono state anche altre testimonianze di favori attribuiti alla beata, ma queste hanno delle sufficienti spiegazioni scientifiche e sono state scartate per la causa.

Chiquitunga

Il 23 giugno 2018, María Felicia Guggiari Echeverría, più nota come Chiquitunga, è stata dichiarata beata, diventando la prima donna paraguayana ad essere elevata agli altari.

Uno dei temi che circondano Chiquitunga è il suo cervello incorrotto trovato nel 2011, a 52 anni dalla morte, cosa che ha sorpreso i sanitari. Nel 2019, come parte del processo di beatificazione, una commissione di esperti del Vaticano ha sottoposto la reliquia a opere di conservazione.

Chiquitunga è stata beatificata grazie al miracolo confermato dalla commissione medica della Santa Sede. Alla beata è attribuita l’intercessione per la guarigione di un bambino che dopo la nascita, nel 2002, è stato venti minuti senza segni vitali, e dopo le preghiere di un’infermiera è tornato in vita e si è ripreso.

Il cervello pietrificato e l’urna con i resti della religiosa sono visibili nel mausoleo situato nel Convento delle Carmelitane Scalze di Asunción.

Tags:
aereoincidenteparaguaysalesiani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni