Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 16 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconChiesa
line break icon

Fedeli passivi durante l’eucaristia: il silenzio è un errore. Ecco perchè

MASS

Dziurek | Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 19/04/21

La messa dialogica ha un senso preciso. Se l’assemblea non partecipa durante la celebrazione eucaristica, c’è un problema da risolvere tra prete e fedeli

Una messa in silenzio, senza una partecipazione attiva dei fedeli al momento dell’eucaristia. Può capitare di trovare un’assemblea poco attenta e partecipe, o concentrata troppo sulla propria interiorità.

Se, ad esempio, l’assemblea non conclude la preghiera eucaristica con l’amen e il sacerdote risponde al posto dei fedeli, o si registra una partecipazione minima in altri passaggi della liturgia eucaristica (rito della Pace, Agnello di Dio, Santo, ecc..), chiede un lettore a Famiglia Cristiana (19 aprile), che senso ha la Messa dialogata? “Vale” comunque la messa, nonostante questo atteggiamento passivo?

AMBONA

“Un’esigenza teologica”

Va chiarito subito che l’indifferenza o il silenzio non sono contemplate con la natura dialogica della santa messa. «È trascorso più di mezzo secolo da quando Pio XII nel 1958 e poi più ampiamente la riforma liturgica del Vaticano II (1962-1965) hanno restituito alla Messa la sua originaria natura dialogica – Il liturgista don Silvano Sirboni – Non è un semplice espediente pedagogico, ma un’esigenza teologica. L’Eucaristia, infatti, è il momento culminante del dialogo nuziale fra Cristo e la sua Chiesa». 

Un unico soggetto celebrante

«Nella Messa – prosegue Sirboni – non c’è uno (il sacerdote) che fa tutto e gli altri che stanno a guardare come muti e inerti spettatori. Sarebbe un controsenso. L’intera assemblea, ministri e fedeli insieme, formano l’unico soggetto celebrante dove, fatte le debite proporzioni, lo Sposo e la Sposa diventano sacramentalmente un’unica carne, un’unica reale presenza (cfr. SC 7)». 

La formazione del fedeli non è soddisfacente

Insomma, non sono conciliabili silenzio, scarsa partecipazione attiva, con l’eucaristia. «Se dopo tanti anni ci sono ancora assemblee eucaristiche senza una vera partecipazione attiva, non solo interiore e individuale ma piena e comunitaria – conclude il liturgista – c’è da porsi serie domande sulla formazione dei fedeli, ma anche sul compito dei loro pastori».

Tags:
eucaristia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni