Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 21 Gennaio |
Sant'Agnese
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Un pellegrinaggio a piedi per Napoli

Naples Cathedral Santa Maria Assunta

Takashi Images | Shutterstock

Zelda Caldwell - pubblicato il 12/04/21

Napoli Sotterranea

Per la prossima fermata del pellegrinaggio si può scegliere Napoli Sotterranea. Anche se non si tratta di un luogo religioso, un tour dei tunnel e dei labirinti sotto la città offre un’esperienza interessante e formativa sulla storia di Napoli.

I presepi di San Gregorio Armeno

Si passa poi ad ammirare i famosi presepi napoletani.

Davanti alla basilica di San Paolo Maggiore c’è una piccola strada nota come Via San Gregorio Armeno, centro del quartiere dei presepi di Napoli.

Il termine “presepe” deriva dal latino praesepium, che significa culla. Le scene della Natività hanno una lunga tradizione a Napoli. Nell’Alto Medioevo, gli artisti iniziarono a scolpire immagini a grandezza naturale che raffiguravano la Sacra Famiglia in marmo o in legno, in seguito in cartapesta.

Nel XVIII secolo, il presepe napoletano ha vissuto la sua epoca d’oro. All’epoca non si trattava più di oggetti esclusivamente di devozione religiosa. La nobiltà e l’alta borghesia avevano iniziato a commissionare opere di questo tipo per decorare le proprie dimore e competere con i vicini.

Le scene classiche raffiguravano sia signore e signori dell’alta aristocrazia borbonica che persone ordinarie che svolgevano le proprie attività. Immaginate le strade affollate di Napoli nel Settecento: fabbri, fornai e ciabattini che svolgevano i propri mestieri, mercanti stranieri che vendevano le loro merci, animali che vagavano tutt’intorno, gendarmi borbonici che pattugliavano le strade, zingari che leggevano le carte, gente che giocava a dadi, bambini che giocavano e casalinghe che cucinavano.

La tradizione del presepe napoletano è ancora viva e vibrante in Via San Gregorio Armeno. Ci sono ancora laboratori gestiti da famiglie da generazioni che realizzano opere belle e preziose, e se si visita la città non si può certo perdere.

  • 1
  • 2
Tags:
napolipellegrinaggio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni