Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

San Pietro, la Chiesa edificata sulla fede e sulla tomba dell’apostolo

Antoine Mekary | ALETEIA

Marinella Bandini - pubblicato il 05/04/21

Rivivi l’antica tradizione quaresimale dei cristiani di Roma. Alla scoperta delle “chiese stazionali”

All’indomani della Pasqua la liturgia stazionale torna a San Pietro in Vaticano. Su Pietro, Gesù costruisce la Chiesa, e sulla tomba di San Pietro è stata edificata la basilica simbolo della cristianità.

La prima basilica fu costruita dall’imperatore Costantino intorno al 325 sulla tomba di San Pietro. Per fare spazio alla basilica fu necessario movimentare oltre 40.000 metri cubi di terra. Una leggenda narra che lo stesso Costantino rimosse con le sue mani, le prime dodici ceste di terra, una in onore di ciascun apostolo.

L’antica basilica è stata demolita nel XVI secolo. Ci sono voluti 120 anni e 22 papi per costruire l’attuale basilica: dal 1506, con Giulio II, al 1626, quanto fu consacrata da Urbano VIII. La sistemazione della piazza si è conclusa 50 anni dopo.

A San Pietro hanno lavorato i più famosi architetti e artisti dell’epoca, tra cui tra cui Bramante, Raffaello Sanzio, Michelangelo, ideatore della cupola, e Bernini l’artista del baldacchino.

Quella di San Pietro è una delle basiliche più grandi del mondo: 187 metri di lunghezza delle navate, che arrivano a oltre 200 considerando l’atrio. La larghezza delle navate è di 58 metri, quella del transetto 137. La facciata di San Pietro, realizzata da Maderno, raggiunge i 115 metri di larghezza. La basilica è alta circa 45 metri ma con la cupola arriva fino a 133 metri. Occupa una superficie di 2 ettari e può contenere 20.000 fedeli.

Questo Gesù, Dio lo ha risuscitato;

di ciò, noi tutti siamo testimoni

At 22,32

* In collaborazione con l’Ufficio comunicazioni sociali del Vicariato di Roma

Tags:
chiese stazionalipasquasan pietrostazioni quaresimali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
4
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni