Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 07 Ottobre |
BVM “Regina delle vittorie”
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

La “Coroncina agli angeli custodi” del beato Alberione

coroncina-angelica-e1589292785477.jpg

don Marcello Stanzione - pubblicato il 02/04/21

Il beato la inventò nel 1953. Inizia così: "Angelo mio Custode, Voi siete un purissimo spirito, sempre vicinissimo a me"

Il sacerdote piemontese don Giacomo Alberione (1884-1971), fondatore della Famiglia paolina e beato dal 2003, ha amato, seguito e pregato gli Angeli nella sua vita personale, fin dai primissimi anni. Un Angelo era persino nello stemma di famiglia con il motto: “in te o Signore ho sperato”. 

Presto ha imparato, in seminario ad Alba, città ispiratrice, dal canonico Francesco Chiesa e da altri direttori spirituali che la vita angelica è possibile anche in casa, a sacerdoti, a direttori, a suore, a religiosi. 

WEB-SAINT-NOV26-JAMES ALBERIONE © Towarzystwo Świętego Pawła CC
Beato Giacomo Alberione

Un “mezzo” per proclamare la missione di Gesù

Secondo il beato Alberione, nella settimana delle devozioni di Famiglia, tutte marcatamente bibliche, il giovedì è dedicato all’Angelo custode, guida, esempio, protettore dai pericoli del mondo e di Satana, che è anch’egli un angelo del male.

L’apostolo si deve considerare un angelo o annunziatore del Vangelo e deve considerare i mezzi più celeri ed efficaci di comunicazione, a partire dalla stampa (e poi cinema, radio, televisione e ora internet e telefonini) come angelici in quanto utili, se non necessari, a compiere la missione di Gesù proclamata dagli angeli a Betlemme: dare gloria a Dio e portare pace agli uomini che egli ama.

Ai doveri degli Angeli (custodire, ispirare e proteggere) corrispondono doveri di Famiglia, come: ascoltarli, invocarli, lasciarsi guidare per le strade del mondo e nelle situazioni difficili. 

Protette dall’arcangelo Gabriele

Le donne della Famiglia paolina (Figlie di San Paolo, Pie Discepole, Pastorelle), come anche o soprattutto le Annunziatine (e i Gabrielini) sono sempre sotto la protezione e ispirate dall’Arcangelo Gabriele. Devono usare i mezzi audiovisivi per annunciare il Vangelo a un mondo distratto e oscurato, con la gioia, la bellezza e la solennità degli Angeli della Risurrezione all’Alba del giorno di Pasqua. 

La coroncina agli angeli

Il beato inventò nel 1953 anche una coroncina agli angeli. E’ formata da cinque preghiere e si conclude con un Padre Nostro, un’Ave Maria, un Gloria al Padre.

1. Angelo mio Custode

Voi siete un purissimo spirito, sempre vicinissimo a me. E tuttavia sempre inabissato, con tutta la corte celeste, nella contemplazione e nel gaudio della SS. Trinità. — Nella vostra intimità con Dio, ottenetemi viva fede, ferma speranza, ardente desiderio del Paradiso. Fatemi conoscere sempre meglio che sono creato per Dio e che Egli è il sommo ed unico Bene ed eterna mia felicità. Comunicatemi la suprema sapienza di considerarmi pellegrino sopra la terra, ordinare tutta la vita al cielo ed in ogni cosa cercare prima il regno di Dio e la sua giustizia. Gloria al Padre. Angelo di Dio. 

2. Angelo mio Custode

Voi siete il ministro della mia eterna salvezza, destinato a sempre illuminare, custodire, reggere e governare me. Che vi fui affidato dalla pietà celeste. Dio vi elesse a portarmi nelle mani, perché non inciampi nei pericoli dell’anima e del corpo; a prevedere gl’inganni del mondo e sventare tutti gli ostacoli, perché l’anima mia possa conservarsi illibata in mezzo a questa peste di errori e di vizi. — Ispiratemi il santo volere di Dio, illuminate chi mi guida, tenetemi sulla retta via, presentate al Signore le mie preghiere. Sopratutto difendetemi dagli assalti del nemico nell’ora della mia morte, perché spiri in pace l’anima mia. Gloria al Padre. Angelo di Dio. 

3. Angelo di Dio

Voi avete accettato e compiuto finora l’ufficio di custodire me tanto indegno e di accompagnarmi nella vita. Vi ringrazio di cuore. Vi chiedo pure umilmente perdono per essere stato tante volte sordo alle vostre ispirazioni. Non vogliate abbandonarmi. Fu ignoranza, fragilità od anche malizia; ma per me la vostra amicizia è gran tesoro. Vogliate, anzi, mostrarvi tanto più premuroso quanto più mi vedete debole ed infelice. — Ottenetemi queste grazie da Gesù e da Maria: cuore aperto e docile ai vostri consigli. Rispetto in ogni luogo alla vostra presenza. Fiducia continua nella vostra sollecita custodia. Vera divozione verso di Voi, mio fratello e  benefattore, che spero concittadino in cielo. Gloria al Padre. Angelo di Dio. 

4. Angelo mio Custode, fedele e forte in virtù

Voi siete uno degli Angeli che in cielo, guidati da San Michele, vinsero Satana ed i suoi seguaci. La lotta di un giorno in cielo continua ora sopra la terra. Il principe del male ed i suoi seguaci contro Gesù Cristo, vivente nella Chiesa, si disputano le anime. Ottenetemi fedeltà alla rinuncia al demonio e alle sue opere, e fedeltà alle promesse fatte per me nel battesimo. Accrescete in me la fortezza per vivere unito a Gesù Cristo, di cui divenni soldato nella Cresima. Guardate alla mia debolezza ed al pericolo in cui sono di perdermi. Datemi anche vero spirito di apostolato. La lotta è contro il demonio. Scopritemi le sue insidie, combattete accanto a me, ottenetemi la perseveranza finale, perché porti al tribunale di Dio la veste bianca per innocenza od almeno per penitenza. Gloria al Padre. Angelo di Dio. 

5. O Angeli tutti del Signore

Voi siete chiamati a fare nobile corte, dare lode e benedire incessantemente l’Augusta Trinità. A riparare alle nostre dimenticanze. Siete i veri amatori di Dio e delle anime e continuate il canto “Gloria a Dio nel cielo altissimo e pace in terra agli uomini di buona volontà”. — Formate l’esercito celeste contro l’esercito dell’inferno, perché sia santificato il nome di Dio, venga il regno di Gesù Cristo, si compia la sua volontà, come in cielo così in terra. Supplicate l’Immacolata Regina degli Apostoli per la Chiesa di Gesù Cristo. Vegliate sopra tutta l’umanità, perché viva nella pace e riconosca il suo Dio e l’eterno giudice. Stendete la vostra protezione sopra i governanti, i lavoratori, i sofferenti. Cacciate nell’inferno i demoni, salvate tutti dalle loro arti e dallo spiritismo: affinché si stabilisca il regno della verità, della giustizia e dell’amore. Così sia. Gloria al Padre. Angelo di Dio. 

Tags:
angeli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni