Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Brevi esercizi mentali per rivitalizzare il vostro matrimonio

MAŁŻEŃSTWO

fizkes | Shutterstock

Cecilia Pigg - pubblicato il 01/04/21

A volte tutto quello che serve è un cambio di prospettiva

Una delle abitudini più dannose che si possano avere in una relazione è guardare solo il proprio ombelico.

Intendo il fatto di preoccuparsi talmente dei propri desideri e delle proprie frustrazioni e lotte da non riuscire a pensare a nient’altro o a nessun altro.

Ho acquisito questa abitudine pericolosa nel corso del mio matrimonio. Si introduce in me lentamente, e poi all’improvviso tutto quello che riesco a vedere è quando lavoro duramente per la nostra famiglia e quanto è squilibrato il carico di lavoro. Penso a mille cose che mio marito dovrebbe fare per aiutare di più, o se riconosco che aiuta, mi concentro solo su come dovrebbe fare le cose a modo mio (che ovviamente è il migliore, visto che è appunto il mio).

Ecco un breve esercizio mentale per aiutare a correggere questa abitudine incredibilmente dannosa.

Iniziate immaginando una giornata tipica nella vita della persona che vi sta a cuore.

Pensate a cosa la motiva in un arco di 24 ore, a quali lotte affronta e a quali sono i suoi livelli di stress in vari momenti della sua routine. Per me questo esercizio potrebbe essere così:

Mio marito si alza presto, prima di tutti. Usa quel lasso di tempo per pregare, fare il caffè o il pane o lavare i piatti, e prepararsi alla giornata. Poi va a lavoro, il che vuol dire trascorrere buona parte delle otto o nove ore successive guardando uno schermo e affrontando tutte le frustrazioni e le gioie del fatto di essere un impiegato e un collega in un ufficio. La maggior parte dei giorni lo incontro a pranzo, e poi lo vado a prendere la sera. A casa cena con me e i bambini quasi subito, e poi cerchiamo di trascorrere l’ora successiva, prima di andare a letto, facendo qualcosa in famiglia. Ci sono ancora un paio d’ore prima che vada a letto, durante le quali in genere cerchiamo di fare qualche compito domestico mentre chiacchieriamo e ci aggiorniamo su com’è andata la giornata (se nessuno dei due ha altri impegni).

➡️ NELLA GALLERY: TESTIMONIANZE D’AMORE NEL MATRIMONIO ⬅️

Sottolineate poi tutte le cose positive che il vostro partner fa in una giornata.

La prima volta in cui ho fatto questo esercizio mi sono concentrata su quanto tempo ha mio marito per se stesso in una giornata, e ho scoperto che per la maggior parte del tempo lavora o serve in qualche modo la nostra famiglia. Rendermi conto di questo è stato forte per me. È difficile avere una base su cui fondare le lamentele – su quanto sia dura la vostra vita o su quanto fate per chiunque intorno a voi – quando vi rendete conto del fatto che la persona accanto a voi fa tanto. La persona a voi cara sta facendo tutte le cose che pensate dovrebbe fare nel modo in cui dovrebbe farle? Probabilmente no, ma sta facendo quello che pensa sia importante per il vostro e il suo benessere? Molto probabilmente sì. Usate allora questo esercizio per aiutarvi a rendervi conto dei modi concreti in cui si prende cura sia di voi che della vostra vita.

E infine, pensate allo stress e alle sfide che la persona a voi cara affronta ogni giorno.

Mi sono poi concentrata su quello che stressa mio marito e su quali parti della sua giornata possano essere più complicate di altre. Mi sono resa conto del fatto che il tragitto da casa all’ufficio la mattina e dall’ufficio a casa la sera sono i momenti in cui deve fare più aggiustamenti a livello mentale. Visto che per lui non è un bel periodo, potrei amarlo meglio non dandogli altri motivi di stress in quei momenti. Se prima posso aver provato a usare quei momenti per farmi venire in mente qualcosa o non notare davvero quello che stava accadendo, ora mi impegno a renderli più facili per lui. Ciò può significare a volte non portare a casa il mio stress, o anche solo assicurarmi di essere calma per aiutare a promuovere un’atmosfera pacifica mentre si sposta da un ambiente della sua giornata a un altro.

Questi esercizi possono aiutarvi a mettervi nei panni del vostro coniuge per comprenderlo meglio. Se siete onesti e obiettivi al riguardo, questo può mettere alla porta la vostra frustrazione e aumentare in voi comprensione, empatia e gratitudine. E a volte questo piccolo cambiamento di prospettiva è tutto ciò che serve per riprendere il cammino con più lena.

Tags:
matrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
4
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni