Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconNews
line break icon

La sofferenza ha senso se unita a quella di Cristo

WECA TUTORIAL MARIA PASSIONE

WeCa

Weca - Associazione Webcattolici Italiani - pubblicato il 31/03/21

Ce lo insegna Maria nel mistero della Passione

Entriamo nel Triduo Pasquale confrontandoci, come comunicatori, con la Passione di Cristo vista dagli occhi di Maria. In questo nuovo Tutorial, in collaborazione con la PAMI, Pontificia Accademia Mariana Internazionale, il presidente padre Stefano Cecchin spiega: «Ci stiamo preparando alla festa della Risurrezione di Cristo, la Pasqua, la festa della vita, della gioia, ma noi sappiamo bene che “il chicco caduto in terra se non muore non può portare frutto”: questa immagine è proprio l’immagine di Gesù che è venuto per farci diventare figli di Dio, ma avendo noi peccato Cristo offre, dona, tutta la sua vita per redimerci dal peccato».

«Questo sacrificio, questa offerta, questo Dio che dimostra il suo grande amore per noi regalandoci ciò che ha di più grande, suo figlio, ci fa pensare al tema della sofferenza». Ancora una volta Maria ci aiuta a entrare nel mistero: «Quando tutti hanno abbandonato Gesù, quando tutto sembra finito chi è presente? È Maria, la madre. Che cosa c’è di più atroce per una madre vedere morire il figli? Ma questa donna la troviamo lì forte, di fronte alla croce, che non vive il Venerdì Santo guardandolo da fuori, ma che compartecipa. Maria è la compassionevole, è l’Addolorata, è colei che soffre insieme a suo figlio». Maria ci mostra ciò che c’è oltre la Croce: «Questa sofferenza non è una sofferenza per il nulla: Gesù sta morendo per noi, sta donando la vita per noi, è il massimo dell’amore, e Maria che lo ha generato nella carne è colei che si unisce a questa sofferenza». Insomma, «non esiste un dolore che non ha senso, i dolori esistono ma hanno senso e valore se sono uniti al dolore di Cristo. Ed è qui che dobbiamo far capire che noi non siamo soli, Gesù ha vissuto una nostra vita, la nostra esperienza, per dare senso e valore a tutta la nostra vita, alla banalità della vita quotidiana come anche al dolore».

Maria è l’esempio da seguire anche nei momenti più difficili: «Tante volte dobbiamo chiederci: posso accettare la volontà di Dio? Certo, noi vogliamo che vada tutto bene, tante volte chiediamo a Dio quello che vogliamo noi, ma dobbiamo anche e soprattutto con il cuore di Maria essere disponibili a fare la sua volontà, perché anche la morte, anche la sofferenza fanno parte della nostra vita, e ci fanno comprendere che la vita che viviamo qui non è il tutto, ma che c’è una vita eterna, per cui ecco che tutto questo cammino, il dolore, la sofferenza, il sacrificio per noi credenti hanno un valore se li viviamo come Maria, totalmente uniti a quel suo figlio, totalmente uniti a Gesù, offrendo sempre ogni nostra sofferenza per il bene degli altri, per il bene della famiglia, per il bene dei figli, per il bene per le persone che amiamo, per il bene della Chiesa, per il bene del mondo in questa situazione. Allora la sofferenza ha un senso, un valore, per noi credenti solo se unita a Cristo».

Anche il dolore va raccontato nel modo giusto: «Come possiamo, noi comunicatori, ricordare che esiste la dimensione della sofferenza di fronte a un mondo che guarda solo al benessere? Di fronte alla sfida del Coronavirus che ci ha bloccati, come possiamo accogliere, accettare, vivere e offrire la sofferenza?». La risposta è concisa: «Guardando sempre alla Croce di Cristo».

Tags:
madonnapassione di cristo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni