Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
Santi Cosma e Damiano
home iconChiesa
line break icon

Le storie di martirio “a tutto tondo” nella basilica di Santo Stefano al Celio

Antoine Mekary | ALETEIA

Marinella Bandini - pubblicato il 26/03/21

Rivivi l’antica tradizione quaresimale dei cristiani di Roma. Alla scoperta delle “chiese stazionali”

La basilica di Santo Stefano al Celio è nota soprattutto come Santo Stefano “Rotondo” per la sua forma circolare. Da qui l’idea che fosse sorta un tempio pagano. In realtà fu costruita nel V secolo sui ruderi di una caserma romana. Ma la sua forma particolare richiama anche il Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Nel 470, Papa Simplicio la consacrò a Santo Stefano, il cui culto si stava diffondendo dopo il ritrovamento della presunta tomba a Gerusalemme. La basilica ha conosciuto momenti di splendore e periodi di abbandono e incuria. L’ultimo rifacimento è del XVI secolo. A quest’epoca risale, tra l’alto, il ciclo pittorico del Pomarancio lungo la circonferenza della basilica, con 34 scene di martirio. Ricordiamoci che siamo a due passi dal Colosseo, dove tanti cristiani subirono il martirio.

Nella basilica di Santo Stefano al Celio non ci sono reliquie del primo martire. Ci sono invece le reliquie dei santi martiri romani Primo e Feliciano, traslate qui nel VII secolo. Per loro fu aperta una cappella, nel muro perimetrale. La basilica custodisce anche la cattedra da cui avrebbe parlato San Gregorio Magno, detta appunto “Sedia di Gregorio Magno”.

Dal XV secolo la basilica fu affidata prima ai monaci ungheresi di S. Paolo Eremita e poi al Collegio Germanico-Ungarico, che tuttora la custodisce.

Ti amo, Signore, mia forza,

Signore, mia roccia,

mia fortezza, mio liberatore

Sal 17

* In collaborazione con l’Ufficio comunicazioni sociali del Vicariato di Roma

Tags:
chiese stazionaliquaresimasanto stefanostazioni quaresimali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni