Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Un gruppo reciterà l’Ave Maria in 408 lingue

VIRGIN

Shutterstock | faak

José Miguel Carrera - pubblicato il 20/03/21

L'obiettivo è chiedere l'intercessione di Maria per il mondo intero in questo momento di pandemia

“Ave Maria in tutte le lingue”, questo il nome del progetto che vuole presentare la preghiera dell’Ave Maria in 408 lingue. L’iniziativa è di Locus Mariologicus Brasil, un ente di formazione e ricerca in Mariologia con sede a Roma.

L’obiettivo del progetto, secondo gli organizzatori, è chiedere l’intercessione di Maria per il mondo intero.

“Stiamo vedendo in vari modi iniziative di preghiera in quest’epoca di pandemia. Abbiamo pensato a come potevamo inserire la Mariologia e la preghiera nel contesto attuale, evangelizzando, formando e intercedendo. E allora abbiamo ideato il progetto”, ha affermato Carolline Muniz, presidente di Locus Mariologicus Brasil.

Tutti i giorni, alle 13.00, sui profili Locus Mariologicus su Instagram e Facebook verrà postata la recita dell’Ave Maria in una lingua. La prima è stata il Portoghese antico. Chi accede ai profili può anche inserire le proprie intenzioni personali di preghiera.

Il progetto è iniziato il 17 marzo 2021 e terminerà esattamente tra un anno. Chi vuole partecipare può cliccare qui o qui.

“Sembra una preghiera semplice, vero? Recitata con fede, mettendosi alla presenza di Dio, è però l’attualizzazione della Buona Novella e di tutta la storia della salvezza, dicendo ‘Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te…’”, ha aggiunto la direttrice.

Tags:
ave mariapandemia
Top 10
See More