Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 22 Aprile |
Aleteia logo
Senza categoria
separateurCreated with Sketch.

Qual è la misura dell’amore?

BICZOWANIE

Wikipedia | Domena publiczna

padre Paweł Rytel-Andrianik - pubblicato il 20/03/21

In quel tempo, tra quelli che erano saliti per il culto durante la festa c’erano anche alcuni Greci. Questi si avvicinarono a Filippo, che era di Betsàida di Galilea, e gli domandarono: «Signore, vogliamo vedere Gesù». Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi Andrea e Filippo andarono a dirlo a Gesù. Gesù rispose loro: «È venuta l’ora che il Figlio dell’uomo sia glorificato. In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna. Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà. Adesso l’anima mia è turbata; che cosa dirò? Padre, salvami da quest’ora? Ma proprio per questo sono giunto a quest’ora! Padre, glorifica il tuo nome». Venne allora una voce dal cielo: «L’ho glorificato e lo glorificherò ancora!». La folla, che era presente e aveva udito, diceva che era stato un tuono. Altri dicevano: «Un angelo gli ha parlato». Disse Gesù: «Questa voce non è venuta per me, ma per voi. Ora è il giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori. E io, quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me». Diceva questo per indicare di quale morte doveva morire (Gv 12,20-33).

1. La misura dell’amore di Gesù è l’amore senza misura

Nel Vangelo della 5a domenica di Quaresima, Gesù annuncia la sua morte sulla croce. Parla del Padre e di coloro che seguiranno Gesù, e quindi di ciascuno di noi. Il Vangelo mostra l’amore di Gesù “che ci ha amati sino alla fine”. E’ morto ed è risuscitato perché avessimo la vita. Da quel momento la croce è il segno dell’amore.

2. Parole chiave

– Se un chicco di grano che cade in terra non muore, rimane solo, ma se muore porta molto frutto.

Questo è il Vangelo in poche parole. Se un uomo muore a se stesso e si sacrifica per gli altri, porta molto frutto che dura in eterno. Sperimenta l’amore, la gioia e la pace del cuore contro ogni previsione. È possibile con Gesù. E io? Quanto tempo vivo per gli altri? Per chi?

– Chiunque voglia servirmi, mi segua.

Nell’antichità esistevano le scuole peripatetiche. Gli studenti seguivano letteralmente i loro insegnanti, le loro orme, e imitavano quello che i loro maestri facevano. Gesù ci invita a seguirlo non in ciò che è esterno. Se siamo pronti ad amare e difendere Dio nel mondo di oggi, dobbiamo anche essere pronti ad affrontare le difficoltà, e forse la sofferenza. Impariamo da Gesù ad andare alla vittoria attraverso la croce.

3. Oggi

Una suora una volta disse che voleva fare solo le cose importanti perché era nella seconda metà della sua vita. Indipendentemente dal  punto della nostra vita in cui siamo, se vogliamo fare ciò che è più importante e seguire Gesù, chiediamoci prima di prendere una decisione: cosa farebbe Gesù Cristo al mio posto.

Tags:
dalvangelodioggi
Top 10
See More