Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconFor Her
line break icon

La festa del papà: un’occasione preziosa per dire grazie a nostro padre

FATHER AND SON,

altanaka | Shutterstock

Chiara Bertoglio - pubblicato il 19/03/21

Che dono grande avere un padre! Che sia tenero e sorridente come il mio, o magari un po' più burbero e meno incline a manifestare i suoi sentimenti... oggi è il giorno giusto per confidargli quanto è importante per noi, per dirgli: grazie!

È un periodo in cui sto apprezzando e cogliendo con maggior intensità quanto sia prezioso il dono di avere un padre, di averlo avuto nella propria infanzia, adolescenza e giovinezza, e di poterne godere ora che, da adulta, comprendo qualcosa di più della vita.

Anche se molte cose, forse le più importanti, le comprendono meglio i bambini: e, certamente, l’intuito dell’infanzia mi ha sempre fatto sapere che il mio papà è una persona veramente speciale, uno che non si può e non si deve ferire perché è di una bontà senza fine

Che dono grande avere un padre!

E quando mi rendo conto del dono immenso che ho ricevuto, e di cui mai smetterò di essere grata, non posso non pensare a chi non ha avuto la stessa fortuna. 

Amici che hanno perduto drammaticamente i loro padri da piccoli o da ragazzi, e sentono la struggente nostalgia di un abbraccio “fisico” che non possono più cercare; amici che sono stati vittime di separazioni o divorzi dolorosi che hanno impedito loro di godere della presenza quotidiana e costante del loro padre; persone che non hanno mai potuto conoscere il loro papà, e si portano questa ferita, più o meno nascosta ma sempre bruciante, in tutta la loro vita.

La presenza del padre è fondamentale per i figli

Ogni situazione è particolare, si sa, e non è certo mio compito attribuire responsabilità; però è innegabile (e dimostrato anche da molti studi) che la presenza del proprio padre, sposato alla propria madre, sia un aiuto fondamentale che i bambini e i ragazzi possono trovare nel loro cammino alla scoperta del mondo.

La festa del papà è quindi un’occasione preziosa per dire grazie ai nostri padri, che siano teneri e sorridenti come il mio o magari un po’ più burberi e meno inclini a manifestare i loro sentimenti; per dire loro che sono importanti, e che anche se l’affetto di una mamma è uno degli amori più importanti della nostra vita, quello del padre è altrettanto fondamentale.

San Giuseppe e il rapporto d’amore con il Padre celeste

È un’occasione per fermarci qualche istante a pensare anche alla figura di san Giuseppe, in onore del quale oggi si festeggiano i papà: una paternità singolare, la sua, per molti aspetti, e tuttavia modello per molti padri dopo di lui.

Dai Vangeli cogliamo il ritratto di un uomo onesto, pronto a seguire le ispirazioni del cuore che gli venivano dal suo rapporto con il Padre celeste, senza esitazioni quando si trattava di agire per il bene di Maria e di Gesù.

Essere un po’ padre o madre di chi incontriamo

Da questa figura possiamo tutti trarre ispirazione, perché ciascuno di noi, qualunque sia la sua situazione di vita, può essere un po’ “padre” e un po’ “madre” per altre persone, aiutandole a trovare la propria felicità e la propria realizzazione, indicando loro il sentiero del bene e della verità, fornendo appoggio, incoraggiamento ed affetto particolarmente quando se ne ha più bisogno.

Essendo, come disse Papa Francesco pochi giorni dopo la sua elezione, dei “custodi” delle persone che incontriamo: non come guardie carcerarie, beninteso, ma come chi riconosce nell’altro qualcosa di prezioso che gli è affidato, e si impegna con tutte le sue possibilità sentendosene responsabile e valorizzandone la bellezza.

Auguri a tutti i papà!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA CHIARA BERTOGLIO

Tags:
festa del papàgratitudinesan giuseppe
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni