Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 25 Aprile |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne

MOM READS BOOK,

Dreamer Company | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 19/03/21

Una giovane libraia milanese ha lanciato per i bambini l’iniziativa “Fuori i libri”, in cui propone testi per l’infanzia ma anche “storie da asporto”, indossando gli inediti panni di cantastorie a domicilio.

La pandemia in corso con le perduranti limitazioni a cui ci costringe ha un impatto molto pesante sui nostri bambini, che accusano una rarefazione dei contatti sociali, della frequenza scolastica e dell’interazione fra pari.  

Libri per bambini

A causa di questo lockdown, o anche “grazie” ad esso – a conferma  della saggezza antica che ha coniato l’aforisma: Malum quidem nullum esse sine aliquo bono, non vi è alcun male che non contenga anche un po’ di bene – una giovane libraia milanese ha lanciato per i bambini l’iniziativa “Fuori i libri”, in cui propone testi per l’infanzia ma anche “storie da asporto”, indossando gli inediti panni di cantastorie a domicilio. 

Francesca Rendano, titolare della libreria Mamusca aperta nel quartiere Dergano a nord del capoluogo lombardo, ha trasformato la sua bicicletta in una mini-biblioteca ambulante attrezzandola con un bauletto di legno con cui trasportare i libri in giro per la città.

Nei mesi scorsi – racconta Francesca a Milano Today – abbiamo iniziato a fare dei piccoli gruppi di lettura  all’aperto visto che non  era più possibile realizzare gli eventi che normalmente si  sarebbero tenuti in libreria. Le adesioni sono man mano cresciute e oggi abbiamo un gruppo Whatsapp che conta oltre 190 iscritti, interessati a ricevere comunicazioni sulle nostre iniziative.

(Milano Today)
READING

Libraia a domicilio

Da allora la libraia in bici rossa si muove per la città portando i libri di volta in volta prenotati, e un telo dove far sedere i piccoli nel rispetto della distanza di sicurezza. Per le consegne speciali, Francesca originaria di Napoli e fedele interprete della vivace fantasia campana, si è organizzata con un triciclo dotato di un idoneo scomparto dove riporre i volumi da consegnare. 

Le letture a domicilio – continua – sono veramente magiche, perché i bambini hanno davvero tanta sete di storie e un forte bisogno di incontrarsi (sempre nel rispetto delle regole). Per me sono state una salvezza durante i periodi più difficili della pandemia e mi hanno dato la possibilità di scoprire tanti bei luoghi e di comunicare i messaggi straordinari che sono contenuti nei libri. Le nostre attività hanno anche creato nuovi legami tra i bambini del vicinato. 

(Ibidem)

I bambini sono entusiasti di poter ascoltare delle storie

Come arrivano a destinazione le ordinazioni dei libri, le richieste di questo delivery speciale? Chi vuole ricevere il servizio nel cortile del palazzo o in un altro spazio aperto idoneo invia un messaggio su Whatsapp precisando numero dei bambini partecipanti e i temi preferiti su cui intrattenerli. 

Il servizio è sostanzialmente gratuito, a fronte dell’unico vincolo di effettuare contestualmente un ordine di libri per un minimo di 30 euro. La fascia di età dei partecipanti spazia dai bimbi in età prescolastica fino ai preadolescenti ed adolescenti. 

Anche molti adulti, il più spesso mamme e nonni, partecipano a questi momenti di incontro letterario, ascoltando le storie ma anche leggendo direttamente al pubblico dei minori presenti.

I piccoli aggiunge la libraia – sono contentissimi quando i genitori o i nonni prendono la parola. In generale vengono con tanta gioia e sono entusiasti di poter ascoltare delle storie. Quando leggiamo anche i più irrequieti, con stupore delle loro mamme, si calmano.

(Milano Today)

I generi più richiesti

Quali sono i libri più gettonati?

Tra i temi che vengono maggiormente apprezzati – conclude Francesca – ci sono le avventure, sentire di bambini che compiono grandi imprese piace moltissimo. Lo stesso per le storie che fanno ridere (…). Ci vengono chieste anche le storie d’amore (…).

(Ibidem)
BOOKS

Recuperare una maggior socialità nelle grandi città

Iniziative come quella di Francesca, la libraia ambulante, sono estremamente utili in questo momento di sofferto distanziamento sociale imposto dalla pandemia, ma hanno anche valore di esempio nella prospettiva di recuperare una maggiore socialità nelle grandi città dove le persone – bambini compresi – si incontrano sempre meno, e il più frequentemente non all’aria aperta ma in un asfittico chiuso. 

E a proposito di libri, nella galleria fotografica i 5 titoli che abbiamo scelto per voi questa settimana 🙂

Tags:
donnelibrirecensioni di libri
Top 10
See More