Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconArte e Viaggi
line break icon

I Giardini di Castel Gandolfo, tra i più belli d’Italia e del mondo

CASTEL GANDOLFO

María Paola Daud | Aleteia

Maria Paola Daud - pubblicato il 18/03/21

Passeggiamo per i luoghi in cui i Papi hanno trascorso per secoli le loro vacanze

Oggi vi invito a fare una passeggiata in uno dei giardini più belli d’Italia: quelli di Castel Gandolfo.

Le Ville Pontificie

I giardini fanno parte delle Ville Pontificie, zona extraterritoriale della Città del Vaticano. Hanno un’estensione di 55 ettari, una fascia di terra che si estende dal cuore della cittadina di Castel Gandolfo ad Albano.

Castel Gandolfo è stata sempre importante nel corso dei secoli, molto prima di diventare la residenza estiva dei Papi. Qui era eretta la mitica città di Albalonga, che lo storico romano Tito Livio descrisse come l’origine di Roma, perché vi nacquero i gemelli Romolo e Remo.

Va anche menzionato che in questo luogo aveva anticamente la sua villa l’imperatore Diocleziano, temibile persecutore dei cristiani.

Incantevoli in ogni periodo dell’anno, le Ville Pontificie sono il risultato dell’unione di varie proprietà acquisite da diversi Papi a partire da Urbano VIII (Barberini), il primo Pontefice a trascorrervi l’estate.

La Villa Barberini, di Urbano VIII, possedeva uno splendido giardino chiamato Giardino del Moro, rimasto quasi intatto fino ai giorni nostri.

In seguito Clemente IV (Ganganelli) ampliò la residenza con l’acquisto della villa adiacente, chiamata Cybo, con il suo enorme parco di circa tre ettari, trasformato in uno splendido giardino pieno di marmo, statue e fontane dal grande valore artistico.

Abbandonati per circa 70 anni dopo la fine dello Stato Pontificio nel 1870, a partire dal 1932 il Palazzo e le Ville Pontificie hanno sperimentato una trasformazione consistente, destinata a ristabilire l’antico ruolo di luogo di vacanze per i Pontefici.

CASTEL GANDOLFO
María Paola Daud | Aleteia

  • 1
  • 2
Tags:
giardini vaticani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni