Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 29 Febbraio |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Gli uomini che si sfidano l’un l’altro con pratiche ascetiche quaresimali

HIKE

Diego Cervo | Shutterstock

John Burger - pubblicato il 15/03/21

Rinunciare al comfort potrebbe includere docce fredde o portare pesi

“A cosa hai deciso di rinunciare in Quaresima?” è una domanda che i cattolici sentono spesso verso il Mercoledì delle Ceneri. Ci si aspettano risposte che si riferiscano a oggetti materiali specifici: dolci, bevande alcoliche, ecc..

Che dire, però, del “comfort” in generale? Non è un concetto che si ascolta spesso nella risposta a questa domanda, ma pensandoci ci si rende conto che ha senso: se si paragona il periodo di 40 giorni della Quaresima ai 40 giorni trascorsi da Gesù nel deserto, ci si rende conto del fatto che il comfort è la cosa principale di cui ha fatto a meno.

Un gruppo di cattolici si sta impegnando a mettere in pratica questo concetto incoraggiandosi a vicenda a resistere al lungo periodo della Quaresima. È un gruppo di uomini della chiesa di Santa Rita di Alexandria, Virginia (Stati Uniti) che hanno sviluppato un regime basato sul programma Exodus 90.

Exodus 90 è un programma di 90 giorni di esercizi spirituali per uomini ideato da un sacerdote del Mount St. Mary’s Seminary di Emmitsburg, nel Maryland, per “aiutare i seminaristi a concentrarsi su Dio e a spezzare attaccamenti profondamente radicati a distrazioni come i social media”, spiega l’Arlington Catholic Herald.

Alcuni uomini di Santa Rita hanno approfondito il concetto ed elaborato una versione di 40 giorni per altri uomini della parrocchia, ha riferito la rivista diocesana.

“Il loro approccio alla Quaresima a mo’ di campo di addestramento implica preghiere e letture spirituali, ma anche pratiche ascetiche come brevi docce fredde e scalate di gruppo con zaini pieni di pesi”, afferma l’articolo, firmato da Leslie Miller.

“Gli uomini non vogliono limitarsi a stare seduti e a parlare dei propri sentimenti”, ha affermato Brian Worth, che ha organizzato il gruppo con un altro parrocchiano, Jeff Cuiper.

“Molti individui rispondono a una sfida”, ha riferito Cuiper all’Herald.

“Worth e Cuiper hanno trovato Exodus 90 ispiratore, e volevano rendere i concetti del programma un po’ più accessibili agli uomini della loro parrocchia che cercavano un nuovo livello di crescita spirituale in questa Quaresima, con il sostegno di un gruppo di fratelli”, ha scritto la Miller:

“Amano citare le parole di Benedetto XVI ‘Il mondo vi promette comfort, ma non sono state fatte per il comfort. Siete stati fatti per grandezza!’”. “Volevamo incoraggiare la gente a intraprendere quel piccolo passo, rendendolo però fattibile”, ha affermato Cuiper, un consulente governativo in pensione che ha scelto dei passi per le letture quotidiane e la riflessione da Searching for and Maintaining Peace, di padre Jacques Phillippe. Il gruppo usa anche il devozionale per la Quaresima Memento Mori della suora paolina Theresa Aletheia Noble, i cui libri e i cui post sui social media mirano ad aiutare la gente a riflettere sulla propria mortalità per avvicinarsi a Dio”.

Worth e Cuiper hanno elaborato nove pratiche ascetiche e hanno incoraggiato gli uomini della chiesa di Santa Rita a sceglierne cinque. Potrebbero impegnarsi in un programma di sonno regolare, a fare docce non troppo calde o ad astenersi da alcool, dolci, social media o intrattenimenti elettronici.

“Stiamo facendo un passo indietro dai comfort di questo mondo e stiamo dicendo ‘Va bene non andare a prendersi una birra stasera, o farsi una doccia calda’”, ha affermato Worth, lobbista a Capitol Hill. “Non è questo che determina ciò che siamo”.

Gli uomini si incontrano per la Messa e la colazione il venerdì mattina, e il mercoledì sera si sfidano passeggiando per un’ora. Alcuni intraprendono la sfida extra di riempire il proprio zaino con pesi da 40 libbre.

Compiere le pratiche ascetiche come gruppo aiuta gli uomini a legare e “unisce gli individui e rafforza la parrocchia”, ha affermato Cuiper. “Alcuni apprezzano davvero la possibilità di mettersi in contatto con altre persone. Abbiamo bisogno della comunità e della capacità di esprimere empatia, ma fa anche sì che la gente rimanga concentrata sui propri compiti”.

Tags:
ascesiquaresimasacrificisacrificio
Top 10
See More