Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconStorie
line break icon

Incinta e malata di Covid: “’Preferiamo salvare la sua vita’. Io ho detto di no”

By noBorders - Brayden Howie | Shutterstock

Pablo Cesio - pubblicato il 12/03/21

La testimonianza di una madre in Bolivia a un anno dallo scoppio della pandemia nel Paese sudamericano. La proposta di un aborto e una storia che valica le frontiere

María Matilde Égüez è il nome della protagonista di una delle tante storie che ha lasciato la pandemia in Paesi come la Bolivia, dove il coronavirus è stato individuato nel marzo 2020 e ha provocato finora più di 11.000 morti.

Il caso di María Matilde ha però alcune particolarità, perché non si tratta di un semplice contagio, visto che quando si è ammalata era al quinto mese di gestazione.

Ciò che è accaduto a questa donna è stato riprodotto in queste ore in uno speciale di El Deber sulle storie della pandemia, e funge da forte testimonianza per tutto quello che ha dovuto passare.

Sposata e con tre figli, María Matilde ha iniziato a sperimentare una mancanza di ossigeno e quello che implica il fatto di entrare in “crisi respiratoria”.

È stato allora che, considerando le sue condizioni, nel centro ospedaliero in cui era ricoverata le “hanno suggerito di sacrificare la sua bambina per salvarsi”, come ricorda El Deber.

Lei, però, ha rifiutato con decisione, e ha detto che non prendeva neanche in considerazione l’idea di scambiare una vita con un’altra.

“Non mi è neanche venuto in mente di sacrificare mia figlia”, ha dichiarato. “Il medico mi ha detto ‘Preferiamo salvare la sua vita’. Io ho detto di no”.

Una nuova opportunità

La vita dopo il rifiuto della proposta di abortire non è stata esente da difficoltà per María Matilde, che ha dovuto essere trasferita in un altro ospedale, in cui è stata intubata e in terapia intensiva.

Nonostante tutto, sia lei che la sua bambina sono sopravvissute. La cronaca di El Deber dice che si è trattato di un evento “miracoloso”.

  • 1
  • 2
Tags:
abortoboliviacoronavirusincinta

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
7
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni