Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 21 Aprile |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Cosa farete con quello che resta della vostra vita? Ci avete pensato?

shutterstock_1726086382.jpg

Lithiumphoto | Shutterstock

Claudio De Castro - pubblicato il 09/03/21

Viviamo poco tempo, ma basta per guadagnarci un'eternità meravigliosa al fianco di Dio... approfittate, amate!

È inevitabile sentirsi preoccupati per questa pandemia, ma dobbiamo anche essere grati a Dio per le tante grazie che ci concede.

Molti di noi sono chiusi per la quarantena, ma ci rendiamo conto del ricovero di persone conosciute e magari anche della morte di alcune di loro. Mi è capitato.

E non smetto di pensare alla fragilità della vita. È così breve, ma al contempo straordinaria… Ci dà la possibilità di guadagnarci il cielo, e di trascorrere un’eternità meravigliosa, al fianco di Dio.

Vita breve

La Bibbia è piena di versetti e riferimenti su quanto sia breve la vita.

“…non sapete quel che succederà domani! Che cos’è infatti la vostra vita? Siete un vapore che appare per un istante e poi svanisce” (Giacomo 4, 14).

E lo è.

Mio padre è morto tra le mie braccia, in una stanza scura d’ospedale. Se n’è andato da questa vita mentre gli parlavo all’orecchio delle meraviglie che avrebbe trovato in Paradiso.

Aveva un registratore nella stanza e gli ho messo le canzoni che gli piacevano di più. Ricordo le lacrime che gli sono sgorgate dagli occhi.

Ho saputo allora che pur stando in coma riusciva a sentirmi. Sapeva che non era solo. Si è spento come una candela che si consuma. Era un uomo che faceva la Comunione ogni giorno. Sono uscito da quella stanza sereno, con la certezza che mio padre era con Dio.

Pregare per i defunti

All’epoca non ho mai immaginato che avremmo vissuto questi giorni tanto difficili. Solo nel mio Paese, Panama, finora abbiamo avuto 5.831 vittime.

Ogni numero è un nome e un cognome, un padre, una madre, uno zio, una nonna, un nonno. Anime per le quali dobbiamo pregare, chiedere a Dio di portarle in Paradiso.

Proprio ieri mi hanno telefonato per darmi la notizia della morte di un amico di gioventù. Riflettere su questo mi aiuta a comprendere che dobbiamo essere più umili e allo stesso tempo grati.

La vita è un dono

Non siamo padroni del tempo, né della vita, che è un dono che Dio ci dà. La Bibbia lo spiega chiaramente:

“In lui viviamo, ci moviamo, e siamo” (Atti 17, 28)

Godetevi ogni giorno come se fosse l’ultimo, vivete in pienezza. Ve ne prego, siate felici.

Dio vuole che siate felici, per questo vi chiede di essere santi. Sa che i santi, nonostante tante avversità, ingiustizie, malattie e sofferenze, sono felici. La certezza di un Dio Padre, buono, che abita tra loro, basta loro per sentirsi sicuri e contenti.

Ama

Non sentitevi soli né sole. Coraggio! Dio è con voi.

Voi fate quello che dovete e lasciate che Dio faccia la Sua parte. Nel frattempo, seguite questo meraviglioso consiglio di Sant’Agostino, che ti aiuterà:

“Ama e fa’ ciò che vuoi. Se taci, tacerai con amore; se gridi, griderai con amore; se correggi, correggerai con amore; se perdoni, perdonerai con amore”.

Cari lettori, pregate per me e io pregherò per voi. Dio vi benedica!

Top 10
See More